I consigli Regionali abusivi

I consigli regionali abusivi

Le ultime elezioni regionali si sono svolte nella più totale illegalità: leggi elettorali manipolate al di fuori dei tempi consentiti dalla legge internazionale, una raccolta firme che si è svolta in condizioni proibitive e accesso ai mezzi di informazione non regolamentato in modo adeguato, impedendo, in questo come in altri casi, ai cittadini di esercitare il loro diritto a “conoscere per deliberare”. I Radicali Italiani hanno documentato tutte le illegalità sia durante la campagna elettorale sia nei mesi successivi. Sono state intraprese azioni legali a tutti i livelli per denunciare le illegalità e, in tutte le regioni, si sono portate avanti iniziative di denuncia per continuare a informare i cittadini.

Gli obiettivi della campagna:

  1. Valutazione dei casi dei Presidenti di Regione Roberto Formigoni e Vasco Errani, ineleggibili secondo le leggi vigenti che li vedono al terzo mandato consecutivo
  2. Spingere, attraverso le “azioni popolari”, i consiglieri regionali che ricoprono doppi incarichi a scegliere o il seggio regionale o quello parlamentare
  3. Istituzione di una commissione di inchiesta che indaghi sulla negazione dei diritti civili dei cittadini
  4. Diffusione della verità sulla completa illegalità dell’intero procedimento elettorale delle ultime regionali

 La lotta radicale per la legalità delle elezioniScopri come attivarti

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA