elezioni

Riforme: Perduca, se semi-presidenzialismo deve essere non può arrivare con 5 emendamenti

Dichiarazione del Senatore Radicale Marco Perduca:

“Leggo che il Presidente Gasparri sfida il Pd sul semi-presidenzialismo, bene, almeno si tratta di un modello chiaro e non del monstrum che si proporrebbe altrimenti. Spero pero’ che il Pd risponda prima sul metodo ancor prima che sul merito. Infatti, dopo mesi di approfondito dibattito in Commissione affari costituzionali in Senato, a giochi fatti, il PdL ha presentato cinque emendamenti coi quali ha stravolto il testo sul quale aveva anch’esso lavorato alacremente.

Giovedi’ mattina le nostre richieste di sospensiva, che chiaramente non potevano basarsi su elementi di contingenza politica, son state rigettate e quindi da martedi’ si procedera’ col dibattito generale e poi col voto degli emendamenti tra i quali, oltre a queli presentati con Emma Bonino e Donatella Poretti prevalentemente totalmente soppressivi, anche ai cinque del PdL – che tra l’altro vanno a toccare anche altre parti della Costituzione rispetto a quelle modificate dalla 1a Commissione.

Se semi-presidenzialismo deve essere, questo non puo’ arrivare per via emendativa. Occorre che la legge torni in commissione e si riapra un dibattito anche nel Paese sulla forma repubblicana tenendo di conto del necessario sistema elettorale che vada a bilanciare un’eventuale elezione diretta del Capo dello Stato, con forti poteri esecutivi, con un recupero di rappresentanza territoriale con collegi uninominali di dimensioni intorno ai 100mila cittadini.

© 2012 Partito Radicale. Tutti i diritti riservati

Marco Perduca
#referendumAct
#radicaliAlFuturo
#Legalizziamo!
#referendumAct
#radicaliAlFuturo
#Legalizziamo!
#referendumAct
#radicaliAlFuturo
#Legalizziamo!

Mettiti in contatto con noi

 
Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti su campagne, iniziative, eventi

DIFFONDI LA CAMPAGNA