corriere

Stato-Mafia, Turco: Lumia e Alfano come i Blues Brothers, per conto di chi sono in missione? Ma se dovesse passare per una libera iniziativa sarebbe molto più grave. E inquietante

Dichiarazione di Maurizio Turco, deputato radicale:

“In relazione a quanto reso pubblico da Giovanni Bianconi su Il Corriere della Sera, ho presentato con tutti i deputati radicali una interrogazione al Ministro della Giustizia.

Con l’interrogazione si chiede di sapere se il Ministro sia a conoscenza di quanto pubblicato dal Corriere; se il Senatore Giuseppe Lumia e la deputata europea Sonia Alfano avessero un particolare permesso per fare dei colloqui che andassero oltre l’accertamento delle condizioni di detenzione; se corrisponde al vero che Bernardo Provenzano sia stato interrogato, ovvero abbia solo “incontrato” i magistrati della Procura antimafia di Palermo in assenza dell’avvocato e, nel caso sia accaduto, se è conforme alle disposizioni di legge; quali iniziative abbia preso il DAP dopo la prima visita a dir poco anomala e se risulta che la magistratura abbia aperto una inchiesta su dette visite.

In altre parole, ci sono state visite anomale nella forma, nei tempi e nelle modalità. Solo chi ha un particolare lasciapassare può permettersi di trattenersi con i detenuti in 41bis, di parlar d’altro che delle condizioni di detenzione, di farlo in una lingua diversa dall’italiano, di sostituirsi ai magistrati.

Se Lumia e Alfano, come i Blues Brother, sono in missione, per conto di chi lo sono? Se fosse una libera iniziativa sarebbe molto più grave. Ed inquietante.

 

Maurizio Turco
#referendumAct
#radicaliAlFuturo
#Legalizziamo!
#referendumAct
#radicaliAlFuturo
#Legalizziamo!
#referendumAct
#radicaliAlFuturo
#Legalizziamo!

Mettiti in contatto con noi

 
Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti su campagne, iniziative, eventi

DIFFONDI LA CAMPAGNA