Di Carlo e Federico: Via i Tribunali delle Acque, risorse agli Uffici di Sorveglianza

Dichiarazione di Alessio Di Carlo e Valerio Federico, rispettivamente membro di Giunta e Tesoriere di Radicali Italiani:

“La drammatica situazione degli uffici di sorveglianza italiani, che da tempo denunciamo, è giunta ad un punto di intollerabilità tale da richiedere un intervento di urgenza da parte del Governo”.

“Per questo motivo proponiamo l’immediata soppressione, da attuarsi con Decreto Legge, dei Tribunali delle Acque, strutture anacronistiche ed insostenibilmente dispendiose per  il sistema giustizia. Basti pensare che, in tutta Italia, il numero complessivo delle cause iscritte a ruolo nei Tribunali Regionali delle Acque Pubbliche raramente supera il numero di 200 all’anno: controversie che potrebbero senza alcun problema essere ripartite sui Tribunali Ordinari e sui TAR, liberando al contempo un numero di Magistrati e di personale amministrativo sufficiente per affrontare, almeno nell’immediato, la condizione drammatica in cui versano gli Uffici di Sorveglianza e, con essi, la popolazione detenuta”.

 

 

© 2015 Partito Radicale. Tutti i diritti riservati

Valerio Federico

POST COLLEGATI

#LiberidalDebito
#SostieniciNelTempo
#RadicalCannabisClub
#EroStraniero
#Parliamone!
#PiùEuropa

Mettiti in contatto con noi

 
Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti su campagne, iniziative, eventi

DIFFONDI LA CAMPAGNA