Alessandro Basso si dimetta, promoter del Don Bosco e preside di scuole pubbliche

Testo: 

Alessandro Basso, il “quasi assessore” all’istruzione del Comune di Pordenone, è uscito allo scoperto partecipando alla riunione convocata dai salesiani che si trovano in crisi di iscrizioni nelle scuole superiori e ha affermato che “il Comune appoggerà il Don Bosco, con la proposta di caratterizzare gli indirizzi liceali per costruire un unicum in città”.
Ritengo fuori luogo che il consigliere delegato contemporaneamente sia alla guida di due istituti di scuola secondaria statali come preside e si metta a fare campagna iscrizioni per una scuola “concorrente” privata e cattolica.
Se questo è il progetto di Alessandro Basso, allora rinunci al ruolo di preside dimettendosi dalla scuola pubblica. Compito dell’Amministrazione Comunale è garantire prima il servizio pubblico, garantendo la sicurezza degli edifici e delle opportunità formative delle scuole statali e non puntare alla difesa della proposta scolastica della scuola cattolica che continua a godere di privilegi quali l’esenzione del pagamento dell’IMU. Dopo le sentenze del 2010 emesse dalla Cassazione il Comune di Pordenone ha chiesto il recupero delle somme non ancora prescritte per il mancato pagamento dell’IMU da parte delle scuole cattoliche ?

Condividi/salva


http://www.radicalifriulani.it/content/alessandro-basso-si-dimetta-promoter-del-don-bosco-e-preside-di-scuole-pubbliche
#LiberidalDebito
#SostieniciNelTempo
#RadicalCannabisClub
#EroStraniero
#Parliamone!
#PiùEuropa

Mettiti in contatto con noi

 
Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti su campagne, iniziative, eventi

DIFFONDI LA CAMPAGNA