Mentre in California è Hollyweed, l’Italia si arena sulla cannabis

Mentre la California festeggia la legalizzazione della cannabis, in Italia il dibattito parlamentare sulla regolamentazione legale della Cannabis è fermo. Non solo: per la prima volta in 18 anni, il Governo non ha pubblicato nemmeno la Relazione annuale sulle droghe.

Secondo il Dpr 309/90, il documento va presentato al Parlamento entro il 30 giugno di ogni anno, per un’analisi di strategie e obiettivi delle politiche sulle droghe. In vista anche di Ungass 2016 – la sessione straordinaria dell’ONU sugli stupefacenti che si è tenuta ad aprile a New York – il Dipartimento Antidroga italiano aveva chiesto la collaborazione delle principali organizzazioni non governative attive sul tema per la stesura della Relazione. Eppure, del documento non c’è traccia. Da 8 anni, inoltre, non viene convocata la Conferenza nazionale, che il Dpr 309/90 prevede ogni tre anni.

Quella delle droghe è una delle più grandi questioni sociali aperte nel paese. Ecco perché è urgente conquistare anche in Italia, come accaduto in California e in tanti altri stati, una riforma che scriva la parola fine a decenni di proibizionismo fallimentare. Una riforma come quella che Radicali Italiani ha proposto con la legge di iniziativa popolare Legalizziamo! depositata con le firme di 60000 cittadini.

La Cannabis è già libera, rendiamola legale

POST COLLEGATI

#LiberidalDebito
#SostieniciNelTempo
#RadicalCannabisClub
#EroStraniero
#Parliamone!
#PiùEuropa

Mettiti in contatto con noi

 
Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti su campagne, iniziative, eventi

DIFFONDI LA CAMPAGNA