Banche, Radicali: anche quando l’usura è accertata in un processo i banchieri rimangono impuniti

Alessandro Massari e Igor Boni, della Direzione nazionale di Radicali Italiani

Radicali italiani ha monitorato alcuni processi dove le banche sono state indagate per usura. Se il magistrato dimostra che i tassi applicati dalle banche sono da usura ma “non riesce a individuare” chi ha materialmente fatto il calcolo, il reato non è punibile e l’usurato non ha diritto al risarcimento del danno in sede penale, né può accedere al fondo vittime dell’usura. Quindi chi è vittima di usura da parte della malavita organizzata può accedere al fondo, chi è vittima di usura bancaria no.

C’è poi un bug nella formula utilizzata per calcolare l’usura, che può essere elusa con la pratica dei giroconti. Un esperto del settore, Riccardo Rastrelli, ha dimostrata l’esistenza di “usura di sistema” proponendo un nuovo sistema di calcolo.

Per questi motivi Radicali italiani propone una serie di riforme:

  • Adottare l’algoritmo Rastrelli per la verifica dell’usura effettiva
  • Modificare il Testo unico bancario, consentendo l’accesso alle vittime di usura intutti i casi in cui sia accertata nel processo penale.
  • Istituire nella dirigenza bancaria la figura di un “responsabile dell’usura”.

In queste ore i cittadini sono chiamati a un imponente sacrificio per consentire il salvataggio statale. Questa è un’occasione da non perdere per fare chiarezza sul funzionamento del sistema bancario. E’ necessario separare le banche dalle fondazioni per superare il problema dei crediti incagliati, crediti concessi a imprenditori amici dei politici senza adeguate garanzie. Non tutti i mali vengono dall’UE, molti sono dovuti alle nostre leggi che consentono, o meglio garantiscono al sistema “banchieri – imprenditori assistiti – politici” la privatizzazione dei profitti e la socializzano le perdite.

POST COLLEGATI

#LiberidalDebito
#SostieniciNelTempo
#RadicalCannabisClub
#EroStraniero
#Parliamone!
#PiùEuropa

Mettiti in contatto con noi

 
Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti su campagne, iniziative, eventi

DIFFONDI LA CAMPAGNA