Video – Legge elettorale: “Al centro la persona non i partiti!”. Perché con l’uninominale vince il merito contro le clientele

Le preferenze? Aumentano il rischi di clientelismo. Le liste impediscono di conoscere davvero i candidati, quelle bloccate sono scelte dai segretari di partito in base alla fedeltà. Solo con il sistema maggioritario uninominale vince il merito.

In un breve video tutorial Radicali Italiani spiega così i pregi del sistema maggioritario con collegi uninominali: proposta storica dei radicali, scelta con una maggioranza schiacciante dagli italiani nel referendum del 1993.

“Per rivoluzionare la politica e alzare il livello della classe dirigente italiana, servono regole elettorali semplici che mettano al centro la persona, il diritto di conoscere la sua storia, le sue proposte e la possibilità degli elettori del collegio di giudicare l’operato degli eletti per confermarli o bocciarli alla successiva elezione”, spiega il segretario di Radicali Italiani Riccardo Magi.
“Al pronunciamento della Corte Costituzionale dovrà seguire un intervento del parlamento. Invece di dare vita all’ennesimo “frankenstein” legislativo, a uso e consumo di partiti lacerati e leadership moribonde, le forze politiche colgano l’occasione per dare al Paese una legge che riformi il sistema restituendo credibilità alla istituzioni, come solo una legge fondata sul collegio uninominale potrebbe fare. Si introdurrebbe così un vero sistema maggioritario, invece di camuffare le brutture del proporzionale con il premio di maggioranza”, conclude Magi.

Vedi la campagna: Uninominale, al centro la politica non i partiti!

POST COLLEGATI

#LiberidalDebito
#SostieniciNelTempo
#RadicalCannabisClub
#EroStraniero
#Parliamone!
#PiùEuropa

Mettiti in contatto con noi

 
Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti su campagne, iniziative, eventi

DIFFONDI LA CAMPAGNA