Cannabis, Radicali: Parlamento non sia complice proibizionismo, Paese pronto per legalizzazione

Dichiarazione di Riccardo Magi, segretario di Radicali Italiani, e della presidente Antonella Soldo

Di fronte ai danni gravissimi che decenni di politiche proibizioniste hanno causato sul piano economico, giudiziario e della salute dei cittadini, il parlamento ha due possibilità: rendersi ancora complice o assumersi finalmente la responsabilità di una discussione seria su una legge di buon senso come quella per legalizzare la cannabis.
Dopo l’appello lanciato ieri ai parlamentari da Roberto Saviano, bene ha fatto oggi Benedetto Della Vedova a sollecitare le Commissioni competenti affinché si sblocchi l’iter della pdl dell’intergruppo Cannabis legale. E’ una richiesta che come Radicali Italiani avanziamo da mesi in tutte le sedi, dopo aver depositato alla Camera – insieme a importanti organizzazioni antiproibizioniste – la legge popolare Legalizziamo! con le firme di oltre 60 mila cittadini italiani. Ecco perché siamo pronti a inviare ai presidenti di tutti i gruppi parlamentari la tessera onoraria con dentro un semino di cannabis del nostro Radical Cannabis Club che in pochissimo tempo ha già ricevuto centinaia di richieste di iscrizione. L’Italia infatti è pronta a mettersi al passo con quei paesi, e sono sempre di più, che hanno detto basta al proibizionismo. Ora sta al Parlamento italiano mettersi al passo con il Paese.

Roma, 16 febbraio 2017

POST COLLEGATI

#referendumAct
#radicaliAlFuturo
#radicalcannabisclub
#sfidaImmigrazione
#parliamone
#europeFirst

Mettiti in contatto con noi

 
Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti su campagne, iniziative, eventi

DIFFONDI LA CAMPAGNA