Sì Bolkestein: concorrenza bene comune

Appuntamento alle ore 12 di giovedì 23 marzo sulla scalinata di Via Magnanapoli, a pochi metri dalla sede della Commissione Europea a Roma.

sibolk2

Come Radicali da tempo abbiamo deciso di avviare una serie di iniziative politiche per promuovere la concorrenza e le liberalizzazioni, unica via per rendere l’economia italiana davvero competitiva. Iniziative come il referendum che abbiamo lanciato a Roma per spezzare il monopolio ATAC.

Giovedì 23 marzo, mentre i tassisti torneranno scioperare e a bloccare le principali città italiane, alle ore 11.30 presenteremo presso la sede della Commissione Europea a Roma (via 4 novembre 149) una denuncia contro l’Italia per violazione della direttiva Bolkestein sulla mancata messa a gara delle autorizzazioni del commercio ambulante e delle concessioni balneari.

L’appuntamento per la stampa è alle ore 12 di giovedì 23 marzo sulla scalinata di Via Magnanapoli, a pochi metri dalla sede della Commissione Europea.

Il partito unico dell’anticoncorrenza e della spesa pubblica, nel quale militano tutte le forze politiche, sindacati, ordini professionali – è saldamente schierato dalla parte delle corporazioni e tenta di proteggerle dalla globalizzazione e dalla rivoluzione digitale a scapito dei cittadini consumatori.
Come Radicali crediamo invece che sia fondamentale rilanciare in l’Italia una proposta politica liberale, riformatrice ed europeista per un società aperta, dinamica e plurale, che apra il sistema economico all’innovazione e al merito, così da offrire servizi migliori agli utenti e opportunità all’iniziativa e alle idee di chi, in particolare tra i più giovani, non appartiene a caste corporative.

POST COLLEGATI

#LiberidalDebito
#SostieniciNelTempo
#RadicalCannabisClub
#EroStraniero
#Parliamone!
#PiùEuropa

Mettiti in contatto con noi

 
Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti su campagne, iniziative, eventi

DIFFONDI LA CAMPAGNA