Atac, Radicali: a Colomban rispondiamo con il referendum per la liberalizzazione del Tpl

Dichiarazione di Riccardo Magi e Alessandro Capriccioli, rispettivamente segretario di Radicali Italiani e di Radicali Roma

Come Radicali stiamo raccogliendo le firme per un referendum sulla messa a gara del trasporto pubblico locale di Roma Capitale, affinché si eviti quanto dice di voler fare proprio l’Assessore Colomban. Siamo contro i monopoli, siano essi pubblici o privati: per questo nel quesito su cui stiamo raccogliendo le sottoscrizioni dei cittadini romani non parliamo di un’unica gara, ma di più gare, sia per il trasporto di superficie che per quello sotterraneo.

Occorre ricordare, inoltre, che noi siamo sia contro la privatizzazione che contro la partnership con aziende pubbliche: in altre parole, chiediamo delle gare cui tutti possano partecipare, non con un unico lotto ma con più lotti, e proprio per questo siamo nettamente contrari all’ingresso di Ferrovie dello Stato, a meno che questa operazione non passi attraverso un bando europeo.

Il segreto di pucinella è proprio questo: lor signori forse si apprestano, nei prossimi tre anni, a far acquisire ATAC da FS, ma oggi si guardano bene dal dirlo.

Dall’assessore alle partecipate Colomban, una volta con la sua Confapri sostenitore della messa a gara dei servizi pubblici locali, ci si sarebbe aspettato tutt’altro approccio al problema.

Roma, 29 marzo 2017

POST COLLEGATI

#LibertàTerapeutica
#SostieniciNelTempo
#RadicalCannabisClub
#EroStraniero
#Parliamone!
#EuropeFirst

Mettiti in contatto con noi

 
Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti su campagne, iniziative, eventi

DIFFONDI LA CAMPAGNA