Di Maio, Radicali: “Studi prima di parlare, stranieri integrati non delinquono più di italiani”

Magi: “Se vicepresidente Camera vuol contrastare criminalità ci aiuti a superare Bossi Fini”

Il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio che straparla di immigrazione e criminalità farebbe bene a documentarsi, prima di aprire bocca: studi, anche recentissimi, dimostrano che gli stranieri che vivono e lavorano legalmente nel nostro Paese non delinquono affatto più dei cittadini Italiani”, a dichiararlo il segretario di Radicali Italiani Riccardo Magi a margine della presentazione della campagna “Ero Straniero“: la legge popolare per il superamento della Bossi-Fini.

“E’ la prova – continua Magi – che l’inclusione e il lavoro sono i principali strumenti di governo dei flussi migratori. Su questo in Italia c’è un vuoto legislativo, colmarlo è l’obiettivo della legge di iniziativa popolare che come Radicali Italiani promuoviamo insieme a tante organizzazioni laiche e cattoliche del Terzo settore, visto che nessun governo ha il coraggio di cambiare la Bossi-Fini che impedisce ogni occasione di ingresso legale nel nostro Paese. Con il decreto Minniti-Orlando, si è scelto di rilanciare una fallimentare strategia securitaria, ma i fatti hanno già dimostrato che securitario non è sinonimo di sicuro. Se quindi il M5S vuole contrastare il crimine, ci aiuti a raccogliere le firme per mandare in soffitta l’attuale legge sull’immigrazione, che ha prodotto solo lavoro nero, sfruttamento e quindi criminalità”, ha concluso il segretario di Radicali Italiani Riccardo Magi.

“Ero straniero – L’umanità che fa bene” è una campagna promossa da Radicali Italiani, Fondazione Casa della carità “Angelo Abriani”, ACLI, ARCI, ASGI, Centro Astalli, CNCA, A Buon Diritto, CILD.

Notizie, informazioni, aggiornamenti sulla campagna sono disponibili sulla pagina Facebook: www.facebook.com/lumanitachefabene

Roma, 12 aprile 2017

POST COLLEGATI

#LibertàTerapeutica
#SostieniciNelTempo
#RadicalCannabisClub
#EroStraniero
#Parliamone!
#EuropeFirst

Mettiti in contatto con noi

 
Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti su campagne, iniziative, eventi

DIFFONDI LA CAMPAGNA