Ius soli, Magi (Radicali): Diritti ostaggio di propaganda elettoralistica, approvarlo è questione di civiltà

Dichiarazione di Riccardo Magi, segretario di Radicali Italiani

E’ inaccettabile che la propaganda xenofoba ed elettoralistica di alcune forze politiche tenga in ostaggio i diritti di un milione di persone. La gazzarra messa in scena al senato per rimandare il voto sullo Ius soli, così come l’astensione annunciata da Grillo, non fanno che allargare il solco tra il paese e le istituzioni rappresentative, dove gli interessi delle persone sono sempre più spesso sacrificati nel nome di un consenso a buon mercato. Consenso il più delle volte cercato seminando bugie e luoghi comuni per poi soffiare sul fuoco delle tensioni sociali.

Per mero opportunismo elettorale si vuol negare la cittadinanza a un milione di ragazzi nati e cresciuti in Italia, considerati stranieri dal proprio paese e poi, raggiunta la maggiore età, consegnati alle forche caudine della burocrazia per vedersi finalmente riconosciuti propri diritti di cittadini italiani.

Ma diritti come questo non dovrebbero mai competere con sondaggi e algoritmi, perché riconoscerli e affermarli non è questione di senso comune, è una questione di civiltà.

Roma, 15 giugno 2017

POST COLLEGATI

#LibertàTerapeutica
#SostieniciNelTempo
#RadicalCannabisClub
#EroStraniero
#Parliamone!
#EuropeFirst

Mettiti in contatto con noi

 
Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti su campagne, iniziative, eventi

DIFFONDI LA CAMPAGNA