Trasporti, Magi (Radicali) a Renzi: Pd faccia proprio nostro referendum su tpl a Roma, occasione unica per grande dibattito

Dichiarazione di Riccardo Magi, segretario di Radicali Italiani

Proprio ieri avevamo invitato Matteo Renzi a battere un colpo sul referendum che abbiamo promosso a Roma per la messa a gara del tpl, lo ringraziamo quindi per averlo fatto già stamattina nella sua rassegna stampa.

Il segretario Pd coglie il punto quando spiega che temi come quello della qualità dei trasporti riguardano direttamente i diritti dei cittadini, ecco perché crediamo che gli stessi cittadini vadano coinvolti in un dibattito ampio, che a Roma si sta finalmente aprendo.

Il tema, non sfugge a Renzi, è di portata nazionale non solo perché parliamo dell’amministrazione della Capitale d’Italia, da sempre centrale per gli equilibri politici nazionali, ma perché il rilancio delle liberalizzazioni anche nei servizi pubblici locali è determinante per la qualità della vita nelle nostre città e l’apertura di spazi per l’impresa e quindi per il mercato del lavoro. Va detto con chiarezza che il ‘bene comune’ è il servizio, non l’azienda municipalizzata che lo eroga, spesso male come nel caso di Atac. Per questo la nostra non è un’iniziativa a favore dei privati, ma pienamente a favore dell’interesse pubblico.

Questo referendum, che abbiamo chiamato “Mobilitiamo Roma”, è un’occasione unica per dare un segnale all’intero Paese, come hanno compreso gli oltre 70 economisti che hanno aderito. Il Partito democratico non la sprechi, ma faccia propria la nostra iniziativa e si mobiliti a tutti i livelli per il successo della raccolta delle firme, per superare la politica degli slogan che tiene in ostaggio la Capitale.

Roma, 16 giugno 2017

Tag:

POST COLLEGATI

#LibertàTerapeutica
#SostieniciNelTempo
#RadicalCannabisClub
#EroStraniero
#Parliamone!
#EuropeFirst

Mettiti in contatto con noi

 
Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti su campagne, iniziative, eventi

DIFFONDI LA CAMPAGNA