Baobab, Radicali: istituzioni lavorino ad alternativa, basta scaricare responsabilità su volontari

Magi e Capriccioli: “Soluzione per 80 persone è solo questione di volontà politica, chiediamo incontro a Prefetto e Baldassarre”

Dichiarazione di Riccardo Magi e di Alessandro Capriccioli, segretari di Radicali Italiani e di Radicali Roma.

Anche questa mattina le forze dell’ordine hanno sgomberato il presidio informale nei pressi della stazione Tiburtina, allestito dai volontari di Baobab Experience e di altre associazioni: e come sempre nessuna alternativa è stata offerta all’ottantina di persone ospitate nelle tende per strada.

Chiediamo nuovamente di poter incontrare il Prefetto di Roma e l’assessore Baldassarre affinché si lavori urgentemente a una soluzione perché, visti i numeri del tutto gestibili, superare questa situazione di stallo è solo questione di volontà politica.

Oltre cinquanta delle persone ospitate nel presidio sono richiedenti eritrei che hanno avviato la procedura di relocation e sono in attesa di entrare nel circuito di accoglienza gestito dalla Prefettura, la quale dovrebbe farsene carico e procedere al loro trasferimento negli appositi centri; degli altri migranti dovrebbe farsi carico l’amministrazione di Roma Capitale, consentendo loro l’accesso nei centri del circuito cittadino, cosa che continua a non avvenire nonostante la disponibilità di nuove strutture annunciata alcune settimane fa dall’Assessora.

Da stasera, in mancanza di alternative, il presidio provvederà di nuovo a fornire cibo e tende, e noi noi continueremo a offrire supporto legale a quanti necessitano di aiuto. Peccato che non spetti alle associazioni e ai volontari assumersi questo compito, ma a Comune e Prefettura, come avviene in altre città d’Italia in cui l’intervento delle istituzioni è stato tempestivo e ha evitato situazioni critiche e poco dignitose per tutti.

Finché queste assunzioni di responsabilità non ci saranno, nulla è destinato a cambiare.

Roma 19 giugno 2017

Tag:

POST COLLEGATI

#LibertàTerapeutica
#SostieniciNelTempo
#RadicalCannabisClub
#EroStraniero
#Parliamone!
#EuropeFirst

Mettiti in contatto con noi

 
Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti su campagne, iniziative, eventi

DIFFONDI LA CAMPAGNA