Legge elettorale, Magi: Bene Mazziotti e Mucci, firma digitale è questione di democrazia.

Dichiarazione di Riccardo Magi, segretario di Radicali Italiani

“Ringraziamo il presidente Andrea Mazziotti per aver rilanciato con forza la necessità di introdurre la firma digitale per sottoscrivere le liste elettorali. È un obiettivo per il quale come Radicali Italiani ci battiamo da tempo perché rappresenterebbe un primo fondamentale passo non solo per il rispetto di principi di uguaglianza e parità di accesso alla competizione elettorale, ma anche per conquistare l’effettivo accesso agli istituti della partecipazione popolare.

Da anni, come anche in questi mesi con la legge di iniziativa popolare “Ero straniero” e il referendum “Mobilitiamo Roma”, noi Radicali siamo in strada a raccogliere le firme scontrandoci con procedure “medievali” e discriminatorie – tra cui l’obbligo di autentica – che non rappresentano alcuna garanzia per i cittadini, ma al contrario ostacolano i diritti politici costituzionalmente riconosciuti.

Ecco perché, dalla firma digitale all’ampliamento della platea degli autenticatori, le proposte avanzate da Andrea Mazziotti come dall’onorevole Mara Mucci per rimuovere alcuni di questi irragionevoli ostacoli procedurali, non pongono una questione meramente burocratica, ma riguardano pienamente la nostra democrazia.

Siamo pronti quindi a continuare insieme a loro questa battaglia, sulla legge elettorale ma guardando a una riforma complessiva, radicale, che assicuri condizioni minime di praticabilità democratica nel nostro Paese”.

Roma, 2 ottobre 2017

POST COLLEGATI

#LiberidalDebito
#SostieniciNelTempo
#RadicalCannabisClub
#EroStraniero
#Parliamone!
#PiùEuropa

Mettiti in contatto con noi

 
Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti su campagne, iniziative, eventi

DIFFONDI LA CAMPAGNA