Ius soli: superate 1400 adesioni allo sciopero della fame a staffetta

Hanno superato quota 1400 le adesioni sul sito di Radicali Italiani allo sciopero della fame a staffetta per chiedere l’approvazione della legge sulla cittadinanza. Sono circa 200 le persone che digiuneranno nella giornata di oggi.

“Una mobilitazione cresciuta in pochi giorni grazie ai tantissimi cittadini che – insieme a parlamentari, esponenti del governo e tante personalità – hanno scelto di unirsi a questa azione nonviolenta che abbiamo promosso con il senatore Luigi Manconi per rilanciare il digiuno intrapreso dalla rete degli insegnanti per la cittadinanza”, dichiarano il segretario di Radicali Italiani Riccardo Magi e la presidente Antonella Soli.

“Riconoscere il diritto di cittadinanza, che comporta anche dei doveri, ai bambini che nascono e studiano in Italia e si sentono già a tutti gli effetti cittadini italiani, è un semplice atto di civiltà e buon senso che tanti altri paesi hanno compiuto. Estendere i diritti fa bene non solo a chi ne beneficia, ma all’intera società. È questo il principio di ragionevolezza che deve orientare le scelte del legislatore e l’azione di governo, non certo i sondaggi elettorali o le paure strumentalmente indotte. Perché in una democrazia liberale non esiste un momento migliore di un altro per affermare i diritti, che si tratti di Ius soli – o Ius culturae -, di fine vita o delle libertà civili per cui noi Radicali ci battiamo. I governi si avvicendano, i parlamenti cambiano, ma le vite delle persone restano”, concludono Magi e Soldo.

QUI si può aderirire allo sciopero.
QUI le persone che scioperano oggi.

Roma, 10 ottobre 2017

POST COLLEGATI

#LibertàTerapeutica
#SostieniciNelTempo
#RadicalCannabisClub
#EroStraniero
#Parliamone!
#EuropeFirst

Mettiti in contatto con noi

 
Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti su campagne, iniziative, eventi

DIFFONDI LA CAMPAGNA