L.Bilancio, Magi: Governo dia parere negativo su incentivi per inceneritore di Acerra

Dichiarazione di Riccardo Magi, segretario di Radicali Italiani

Ha ragione la deputata Claudia Mannino a definire pericoloso l’emendamento 49.0.11 alla Legge di Stabilità, a firma dei senatori Pd Saggese, Esposito e Sollo, che vorrebbe prorogare il contributo Cip6 a favore dell’inceneritore di Acerra. E’ inaccettabile che nel 2017 ancora si pensi a questi tipi di incentivi, che dovrebbero riguardare solo ed esclusivamente le energie rinnovabili.

Parliamo di decine e decine di milioni di euro sborsati dagli ignari cittadini italiani attraverso la bolletta per l’energia elettrica. Se passasse l’emendamento, queste ingenti somme andrebbero in parte uguale all’A2A (gestore del termovalorizzatore) e alla Regione Campania. Insomma, oltre al denaro pubblico speso per pagare le multe – ad oggi circa 120 milioni di euro – derivanti dalla sentenza della Corte di giustizia dell’Unione europea del 16 luglio 2015, i cittadini si troverebbero obbligati a finanziare la costruzione degli impianti previsti nel Piano rifiuti della Regione Campania.

Un piano peraltro inutile. Infatti, nonostante sia stato approvato dalla giunta De Luca, la Commissione europea non ha bloccato le sanzioni, tanto è vero che l’Italia continua a elargire 120.000 euro al giorno a Bruxelles perché la Campania continua a non ottemperare alla sentenza del 2015. Quindi, giorno dopo giorno, continuiamo ad accumulare multe.

Per questo chiediamo al presidente Gentiloni, al Partito Democratico e al Ministro dell’Ambiente Galletti, di dare parere negativo all’emendamento Saggese, Esposito e Sollo.

Roma, 14 novembre 2017

#LibertàTerapeutica
#SostieniciNelTempo
#RadicalCannabisClub
#EroStraniero
#Parliamone!
#EuropeFirst

Mettiti in contatto con noi

 
Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti su campagne, iniziative, eventi

DIFFONDI LA CAMPAGNA