Polonia, Radicali: Corteo nazionalista è monito per l’Italia e per l’Europa

Dichiarazione di Riccardo Magi, Silvja Manzi e Antonella Soldo, segretario, tesoriere e presidente di Radicali Italiani

“Le immagini dell’imponente corteo dell’estrema destra che l’11 novembre ha attraversato Varsavia per l’anniversario dell’Indipendenza polacca e slogan come “Polonia pura, Polonia bianca”, “Rifugiati al diavolo”, “Europa bianca di nazioni fraterne”, “Vogliamo Dio”, “La cultura cristiana è superiore a quella musulmana” scanditi dalle decine di migliaia di nazionalisti giunti per l’occasione da mezza Europa, fanno paura perché minacciano i valori di tolleranza, laicità, democrazia propri dell’Europa che vogliamo. Ma a fare più paura è la compiacenza delle istituzioni polacche (la TV di Stato l’ha definita «una grande marcia di patrioti che esprimono il loro amore per la Polonia, non di estremisti») e l’assuefazione delle istituzioni europee.

Restare indifferenti mentre in Europa si svolgono manifestazioni dichiaratamente antisemite, contro i diritti delle persone omosessuali, anti-musulmane, contro i rifugiati, antieuropee, per la supremazia della razza bianca e della religione cattolica, significa ignorare la storia. E la storia ci presenterà il conto. Tutto ciò è, infatti, il preludio a incubi che il nostro continente ha già vissuto e che non può permettersi di vivere di nuovo.

Occorre reagire. Intanto mostrando che esiste un’umanità altra e diversa, sicuramente maggioritaria, che deve però farsi sentire. Noi ci stiamo provando. Sull’immigrazione, con le firme di 90.000 cittadini italiani, chiediamo al Parlamento che cancelli la Legge Bossi-Fini e approvi la nostra proposta di legge Ero Straniero che, in modo ragionevole e non demagogico, punta su accoglienza, lavoro e inclusione.
Sull’Europa, anziché addebitarle tutti i mali, chiediamo di più. Più democrazia, più diritti, più libertà, più opportunità. Per questo occorre più Europa. Per questo ci stiamo impegnando, con Emma Bonino, affinché alle prossime elezioni politiche italiane sia presente una lista europeista. La risposta laica, democratica, nonviolenta alle paure alimentate da nuovi nazionalismi e vecchi razzismi”.

Roma, 14 novembre 2017

#LiberidalDebito
#SostieniciNelTempo
#RadicalCannabisClub
#EroStraniero
#Parliamone!
#PiùEuropa

Mettiti in contatto con noi

 
Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti su campagne, iniziative, eventi

DIFFONDI LA CAMPAGNA