Conti pubblici: Allarme debito sia priorità in campagna elettorale, partito unico della spesa pubblica ipoteca futuro nuove generazioni

Sarebbe gravissimo se le preoccupazioni che oggi la Commissione europea torna a esprimere sul debito e conti pubblici italiani cadessero ancora nel vuoto. Il livello del debito pubblico pregiudica gravemente il ruolo del nostro Paese in Europa – quindi la tenuta stessa dell’Ue – e soprattutto il futuro delle nuove generazioni.

Eppure non solo le forze politiche la ignorano, ma le proposte avanzate all’elettorato dal partito unico della spesa pubblica sono basate proprio su aumenti della spesa o tagli di tasse che aggraverebbero ulteriormente la situazione.

Bonus, sgravi a termine e altre mancette elettorali appesantiscono il debito, che graverà sui più giovani, senza produrre alcun effetto concreto contro la povertà. Per Radicali Italiani, invece, arginare il debito rappresenta un’urgenza e come tale la affermeremo nella prossima campagna elettorale con la lista +Europa.

La nostra proposta è di congelare per tutta la durata della prossima legislatura la spesa pubblica, per iniziare ad aggredire il mostro del debito pubblico, e insieme avviare una radicale riforma del welfare, più equa e sostenibile, che introduca misure strutturali e a lungo termine.

Solo così sarà possibile frenare davvero lo scivolamento verso la povertà di milioni di cittadini spiazzati dalla globalizzazione, senza mettere un’ipoteca sull’avvenire dei nostri giovani.

Roma, 22 novembre 2017

#LiberidalDebito
#SostieniciNelTempo
#RadicalCannabisClub
#EroStraniero
#Parliamone!
#PiùEuropa

Mettiti in contatto con noi

 
Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti su campagne, iniziative, eventi

DIFFONDI LA CAMPAGNA