Atac, Radicali: da M5S delirio onnipotenza. In aula truffa ai cittadini e Stefàno si sostituisce a commissione referendum

Dichiarazione di Riccardo Magi e di Alessandro Capriccioli, rispettivamente segretario di Radicali Italiani e di Radicali Roma e promotori della lista “+Europa con Emma Bonino”

Siamo ormai al delirio di onnipotenza: mentre l’Assemblea Capitolina si appresta, ancorché da noi diffidata, ad approvare una proroga dell’affidamento in house ad Atac che, pendente il referendum “Mobilitiamo Roma”, sarebbe una truffa politica ai danni dei cittadini, il presidente della commissione Mobilità Enrico Stefàno si spinge addirittura fino alla riformulazione autonoma del quesito, sostituendosi alla Commissione per i referendum che ha esclusiva competenza su tutto il procedimento referendario.

Si tratta dell’ennesima prova, probabilmente la più vistosa, della confusione istituzionale ormai dilagante nella maggioranza che governa la città, la quale evidentemente ritiene di poter fare il bello e il cattivo tempo non soltanto alla faccia dei cittadini e del loro diritto a una partecipazione effettiva, ma anche in barba agli organi istituzionali previsti dallo Statuto e alle loro prerogative.

Nella capitale siamo ormai giunti, lo abbiamo detto e lo ripetiamo, a una situazione di vera e propria emergenza democratica, alla quale continueremo a opporci con la mobilitazione permanente e con ogni strumento nonviolento a nostra disposizione.

#LiberidalDebito
#SostieniciNelTempo
#RadicalCannabisClub
#EroStraniero
#Parliamone!
#PiùEuropa

Mettiti in contatto con noi

 
Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti su campagne, iniziative, eventi

DIFFONDI LA CAMPAGNA