Atac, +Europa: Raggi disprezza partecipazione popolare e contenimento dei costi, specchio di amministrazione allo sbando

Dichiarazione di Riccardo Magi (Segretario di Radicali Italiani, candidato nel collegio uninominale Roma 10 e capolista di +Europa con Emma Bonino nella circoscrizione Lazio 1) e di Alessandro Capriccioli (segretario di Radicali Roma e capolista di +Europa a Roma per le regionali del Lazio)

Siamo al 30 gennaio, ed è quindi ormai certo che Virginia Raggi si prenderà fino all’ultimo giorno utile (bene che vada, perché se l’indizione non dovesse arrivare entro domani saremmo addirittura al di fuori di quanto previsto dallo statuto) per convocare il referendum Mobilitiamo Roma: dimostrando così, nei fatti, che l’iniziativa di 33mila cittadini è una cosa da relegare nella marginalità dell’ultimo giorno e nel novero delle scadenze che si rispettano solo perché si è obbligati a farlo, anziché un’iniziativa da valorizzare come meriterebbe, e come sarebbe lecito aspettarsi da chi si riempie la bocca con la partecipazione popolare un giorno sì e un giorno no.

Come se non bastasse, quasi certamente la convocazione del referendum non sarà per il 4 marzo, insieme alle elezioni politiche e regionali. Scelta a sua volta indicativa del fatto che la Sindaca si disinteressa anche del contenimento delle spese, visto che indire il referendum per un’altra data aggiungerà circa 20 milioni di costi alle casse comunali.

In estrema sintesi, un bel “chissenefrega” rivolto sia alla partecipazione popolare, sia alla razionalizzazione delle spese. Entrambi sono lo specchio di un’Amministrazione ormai allo sbando, che non fa ciò che promette e si arrocca con supponenza in un atteggiamento autoreferenziale che non può portare alcun risultato utile per la città.

I 33mila cittadini che hanno firmato, e che pagano le tasse più alte d’Italia, ringraziano per la cortese attenzione.

Tag:

POST COLLEGATI

#LiberidalDebito
#SostieniciNelTempo
#RadicalCannabisClub
#EroStraniero
#Parliamone!
#PiùEuropa

Mettiti in contatto con noi

 
Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti su campagne, iniziative, eventi

DIFFONDI LA CAMPAGNA