Ue, +Europa: Rilanciare liste transnazionali con elezione diretta presidente Commissione

Dichiarazione di Igor Boni e Silvja Manzi, candidati di +Europa con Emma Bonino in Piemonte.

“La proposta bocciata ieri dal Parlamento europeo di istituire una circoscrizione europea unica, detta transnazionale, per l’elezione di un certo numero di parlamentari europei, aveva indubbiamente un che di seducente. Questo sistema avrebbe consentito ai cittadini europei, indipendentemente del luogo di nascita o di residenza, di votare per lo stesso candidato. Aveva però un difetto non marginale: non dava una risposta alla questione centrale della lontananza degli elettori dai loro deputati europei e dello slegamento di questi con un determinato territorio.

Noi siamo convinti che la battaglia per la circoscrizione europea unica, transnazionale, vada rilanciata al più presto con l’obiettivo dell’elezione a suffragio universale del Presidente della Commissione europea. Non è un obiettivo impossibile: oltre a noi +Europa, la CDU di Angela Merkel e il Partito Democratico di Matteo Renzi condividono già questo obiettivo.

Per quanto riguarda le modalità di elezione dei deputati europei, siamo convinti che una riforma di stampo anglosassone – maggioritaria a un turno – costituisca una condizione indispensabile per ricollegare elettori ed eletti. Non diversamente da quello che sarebbe necessario per l’Italia, e lo dimostra una volta di più l’assurdità del cosiddetto ‘Rosatellum’.”

Torino-Roma, 8 febbraio 2018

Tag:

POST COLLEGATI

#LiberidalDebito
#SostieniciNelTempo
#RadicalCannabisClub
#EroStraniero
#Parliamone!
#PiùEuropa

Mettiti in contatto con noi

 
Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti su campagne, iniziative, eventi

DIFFONDI LA CAMPAGNA