Carceri, Magi (+Europa): Irresponsabile escludere riforma da odg commissione speciale

“E’ grave che la maggioranza nella conferenza dei capigruppo alla Camera abbia deciso di escludere i decreti sulle carceri dai provvedimenti all’esame della commissione speciale.

La riforma dell’ordinamento penitenziario è il frutto di un lungo lavoro che ha coinvolto tutte le realtà impegnate sul fronte della giustizia e delle carceri, e che va nella direzione indicata dalla nostra Costituzione rispetto alla finalità rieducativa della pena. Anche e soprattutto grazie all’incessante battaglia nonviolenta radicale condotta da Rita Bernardini, insieme a decine di migliaia di detenuti in tutto il Paese, la riforma ha potuto compiere il suo difficile percorso parlamentare.

Ritardarne l’approvazione finale a un passo dal traguardo è un vile atto ostruzionistico su un provvedimento di civiltà giuridica atteso da decenni dall’intera comunità penitenziaria. Una scelta irresponsabile nei confronti della legalità costituzionale e dello stato di diritto, da troppo tempo assenti dalle carceri italiane come lo sono spesso anche i più elementari diritti umani. E nei riguardi di tutti i cittadini la cui sicurezza risulta insidiata, invece di essere garantita, da un sistema che non tende al recupero e al reinserimento nella società ma al contrario alimenta la recidiva.

Chiediamo dunque che la conferenza dei capigruppo torni su propri passi e riveda l’ordine del giorno della commissione”, lo dichiara in una nota Riccardo Magi, deputato di +Europa e segretario di Radicali Italiani.

#LiberidalDebito
#SostieniciNelTempo
#RadicalCannabisClub
#EroStraniero
#Parliamone!
#PiùEuropa

Mettiti in contatto con noi

 
Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti su campagne, iniziative, eventi

DIFFONDI LA CAMPAGNA