Droghe, Soldo: “Fontana annuncia ancora propaganda e spreco di denaro pubblico. Serve unione delle forze antiproibizioniste”

L’unica risposta politica possibile deve arrivare dall’unione delle forze antiproibizioniste, e ci faremo promotori della ricostituzione in Parlamento dell’intergruppo ‘per la legalizzazione ‘.

Legalizziamo-la-cannabis

“Il ministro Lorenzo Fontana annuncia l’ennesimo stanziamento di fondi pubblici, ben 2 milioni e 200mila euro per “misure utili a prevenire la diffusione delle droghe classiche, delle nuove sostanze psicoattive” e per “identificare in modo più tempestivo e dettagliato i percorsi del narcotraffico e anche i canali web su cui avviene il traffico illecito di droghe”, lo dichiara Antonella Soldo, tesoriera di Radicali Italiani.

“Propaganda a parte – prosegue – l’iniziativa riguarda l’implementazione di quel sedicente ‘Sistema nazionale di allerta precoce’, istituito da Giovanni Serpelloni, quando era a capo del Dipartimento Antidroga. In realtà, l’allerta non si è mai rivelata ‘precoce’ ma sempre ritardata e sempre inadeguata, vista la mole di sostanze che il narcotraffico (che detiene il monopolio criminale su tutte le sostanze illegali) riesce quotidianamente a immettete sul mercato.

Dunque, ancora proclami e ancora inutile spreco di denaro pubblico. Non una proposta concreta, ad esempio sul nuovo allarme eroina. Eppure le soluzioni ci sarebbero, come il drug checking (l’analisi gratuita delle sostanze stupefacenti prima del consumo), una misura di grande efficacia non più rinviabile, anche considerando che da due anni la riduzione del danno è stata inserita nei livelli essenziali di assistenza, ma non una regione ha avviato progetti per attuarla.

Anche per questo crediamo che l’unica risposta politica possibile debba arrivare dall’unione delle forze antiproibizioniste, e ci faremo promotori della ricostituzione in Parlamento dell’intergruppo ‘per la legalizzazione ‘, coordinato nella precedente legislatura da Benedetto Della Vedova”, conclude Soldo.

POST COLLEGATI

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA