Riforme, Senatori Radicali: ma perché presentare alla Camera "semipresidenzialismo" quando si discuteva al Senato riforma costituzionale?

Senato Italiano

Dichiarazione dei Senatori Radicali Marco Perduca e Donatella Poretti:

"Chissà come mai l'Onorevole Berlusconi (ri)scopre il semi-presidenzialismo alla francese, che poi poco francese pare, recuperando una proposta fatta alla Camera nel dicembre scorso all'indomani della conclusione dei lavori relativi alle modifiche costituzionali avvenuta in Commissione affari costituzionali al Senato.

Questo forse implica un maxi-emendamento da parte del PdL, quale fazione? - per cancellare le pessime proposte emersa dalla prima commissione per avviare un percorso che consenta ai cittadini di scegliere il capo dello stato che è anche capo dell'esecutivo? e se sì, perché allora demagogicamente diminuire il numero dei Parlamentari minando una vera possibilità di rappresentanza territoriale? se il problema dovevano essere i costi, proprio come hanno fatto colla legge ABC alla Camera sul finanziamento pubblico dei partiti, bastava dimezzare lo stipendi dei Parlamentari e il gioco era fatto. Ma magari anche qui si tratta di un gioco di dichiarazioni pubbliche affinché nulla cambi...".



SEGUICI
SU
FACEBOOK

Sostieni le nostre iniziative con almeno 1 € - Inserisci l'importo » €

Nota sui commenti: i commenti lasciati dagli utenti del sito non vengono ne' censurati ne' verificati in base al contenuto. I commenti con link non vengono pubblicati. Per i commenti si utilizza la piattaforma Diqsus che memorizza sui suoi server tutti i dati degli utenti, compreso l'indirizzo IP in caso di eventuali segnalazioni per abusi o violazioni di legge. Tutti possono lasciare commenti, quindi non c'e' alcuna verifica sull'appartenenza degli utenti al partito o al movimento Radicale.