Protezione Civile. Radicali, bene accoglimento nostri emendamenti su maggior trasparenza

Protezione civile

Elisabetta Zamparutti, deputata Radicale in Commissione Ambiente e Riccardo Magi della direzione nazionale di Radicali Italiani, hanno così commentato il testo sulla riforma della protezione civile uscito dalle Commissioni Ambiente ed Affari Costituzionali che andrà all’esame dell’Aula la prossima settimana:

“Giudichiamo positivo l’accoglimento dell’emendamento proposto dalla delegazione Radicale con il quale all’art 3 - che salva alcune gestioni straordinarie dei Grandi eventi, come EXPO 2015 - viene istituita un’anagrafe pubblica degli appalti pubblici dei Grandi eventi che mette a disposizione, sul sito della protezione civile tutte le informazioni relative a: appalti di lavori, servizi, forniture e soggetti imprenditoriali che sono o si propongono come affidatari di suddetti lavori pubblici, a partire dalle segnalazioni su inadempienze e danni del passato.”

Gli esponenti Radicali hanno poi continuato: “Così come è importante che siano stati recepiti (art 1 comma 8.1) gli emendamenti che dispongono che i rendiconti dell’attività di protezione civile, corredati della documentazione giustificativa, siano trasmessi anche alle competenti commissioni parlamentari e siano pubblicate sul sito della protezione civile.”

Zamparutti e Magi hanno concluso: “A questa maggior trasparenza ci auguriamo di poter sancire, nel passaggio del provvedimento in Aula, il principio per cui ogni proroga dei poteri straordinari legati alla protezione civile ed ai circa 60 commissari straorinari sia vagliata dal Parlamento, trattandosi di misure eccezionali che comportano la sospensione di procedure ordinarie.”

 

© 2012 Partito Radicale. Tutti i diritti riservati



SEGUICI
SU
FACEBOOK

Sostieni le nostre iniziative con almeno 1 € - Inserisci l'importo » €

Nota sui commenti: i commenti lasciati dagli utenti del sito non vengono ne' censurati ne' verificati in base al contenuto. I commenti con link non vengono pubblicati. Per i commenti si utilizza la piattaforma Diqsus che memorizza sui suoi server tutti i dati degli utenti, compreso l'indirizzo IP in caso di eventuali segnalazioni per abusi o violazioni di legge. Tutti possono lasciare commenti, quindi non c'e' alcuna verifica sull'appartenenza degli utenti al partito o al movimento Radicale.