ONU, rapporto droga 2012, Perduca: se 200mila i morti proibizionismo è crimine contro umanita'!

Droghe, sorry im illegal

Dichiarazione del Senatore Marco Perduca, co-vicepresidente del Senato del Partito Radicale:

"Se dovessero essere veri i 200mila morti per droga, in effetti si dovrebbe dire che il proibizionismo è ormai certificabile come crimine contro l'umanità.

Dopo oltre 50 anni dall'adozione della prima convenzione Onu sulle droghe insistere con politiche che annualmente non riescono a limitare il fenomeno ma anzi contribuiscono a incrementare il fenomeno vuol dire aver scelto di non risolvere il problema ma di trarne profitto, sotto tutti i punti di vista.

Leggo anche che l'Onu lamenta la difficoltà di reperire dati certi quindi le dimensioni del fenomeno potrebbero essere ancora peggiori! Favorevoli e contrari però si dovrebbe poterne discutere laicamente arrivando a una valutazione di quanto messo in atto a livello nazionale e globale.

© 2012 Partito Radicale. Tutti i diritti riservati



SEGUICI
SU
FACEBOOK

Sostieni le nostre iniziative con almeno 1 € - Inserisci l'importo » €

Nota sui commenti: i commenti lasciati dagli utenti del sito non vengono ne' censurati ne' verificati in base al contenuto. I commenti con link non vengono pubblicati. Per i commenti si utilizza la piattaforma Diqsus che memorizza sui suoi server tutti i dati degli utenti, compreso l'indirizzo IP in caso di eventuali segnalazioni per abusi o violazioni di legge. Tutti possono lasciare commenti, quindi non c'e' alcuna verifica sull'appartenenza degli utenti al partito o al movimento Radicale.