Droga/Firenze: Radicali chiedono a Rossi e Renzi apertura narcosalas. Tossicomania problema sanitario non per vigili

Droga, sale salvavita

Dichiarazione del Segretario di Radicali italiani Mario Staderini, Marco Perduca Senatore Radicale e Maurizio Buzzegoli, segretario dell'Associazione Andrea Tamburi:

"Lo scandalo della "pera" con vista Ponte Vecchio e' lo scandalo della risposta proibizionista all'uso di sostanze proibite. Occorre che Firenze prenda in seria considerazione, importando il modello svizzero o spagnolo o tedesco o australiano, di apertura di stanza sicure e salubri per coloro che intendono consumare sostanze stupefacenti. Chiaramente, come in particolare avviene da 20 anni in Svizzera, quei locali saranno gestiti dal servizio socio-sanitario regionale per far fronte a tutte le esigenze del caso.

A Milano e Caserta, e presto anche a Napoli, i Radicali chiedono che le amministrazioni piu' sensibili ai problemi di governo di fenomeni complessi rompano gli indugi e creino queste strutture per la riduzione del danno da assunzione di sostanze stupefacenti. Rossi e Renzi si assumano la responsabilita' di sgravare la polizia municipale da questa incombenza consegnandola a chi ne ha competenza e specializzazione, I medici

© 2012 Partito Radicale. Tutti i diritti riservati



SEGUICI
SU
FACEBOOK

Sostieni le nostre iniziative con almeno 1 € - Inserisci l'importo » €

Nota sui commenti: i commenti lasciati dagli utenti del sito non vengono ne' censurati ne' verificati in base al contenuto. I commenti con link non vengono pubblicati. Per i commenti si utilizza la piattaforma Diqsus che memorizza sui suoi server tutti i dati degli utenti, compreso l'indirizzo IP in caso di eventuali segnalazioni per abusi o violazioni di legge. Tutti possono lasciare commenti, quindi non c'e' alcuna verifica sull'appartenenza degli utenti al partito o al movimento Radicale.