Pannella: utilizzo dei droni da parte degli USA equivale a pena di morte

Pannella

Occorre stabilire un nuovo diritto umano, quello alla verità,” ha dichiarato oggi Marco Pannella, nel corso della presentazione del Rapporto 2012 di Nessuno tocchi Caino, in riferimento anche alla guerra in Iraq e al segreto di Stato opposto dal governo inglese sulla conversazione Bush-Blair che ha preceduto lo scoppio del conflitto, che secondo Pannella è stato “provocato dai primi due Caini contemporanei, Bush e Blair, responsabili di alto tradimento nei confronti delle proprie patrie e legalità.”

Sempre in riferimento alla guerra in Iraq, il leader radicale ha poi detto: “non siamo riusciti a salvare il Rais con la nostra campagna Nessuno tocchi Saddam, ma il modo in cui è stato giustiziato e le reazioni internazionali a quella esecuzione vergognosa hanno segnato una svolta e il successo nella campagna Onu per la moratoria universale”. Pannella ha inoltre condannato l’utilizzo dei droni da parte degli Usa, “per applicare una sorta di pena di morte fuori dal proprio territorio nazionale.



SEGUICI
SU
FACEBOOK

Sostieni le nostre iniziative con almeno 1 € - Inserisci l'importo » €

Nota sui commenti: i commenti lasciati dagli utenti del sito non vengono ne' censurati ne' verificati in base al contenuto. I commenti con link non vengono pubblicati. Per i commenti si utilizza la piattaforma Diqsus che memorizza sui suoi server tutti i dati degli utenti, compreso l'indirizzo IP in caso di eventuali segnalazioni per abusi o violazioni di legge. Tutti possono lasciare commenti, quindi non c'e' alcuna verifica sull'appartenenza degli utenti al partito o al movimento Radicale.