Prenota per il Congresso

Droga, Senatori Radicali: pronti a mozione in Senato per dibattito su legalizzazione e a partecipare a VI conferenza nazionale sulla droga

Piano droghe 2012 2013

Dichiarazione dei Senatori Radicali Marco Perduca e Donatella Poretti:

 

Dopo che per mesi abbiamo pubblicamente e formalmente richiesto la che il governo pubblicasse la relazione annuale sulle tossicodipendenze, il 6 agosto, finalmente, il Ministro Riccardi l'ha pubblicata sul sito del Dipartimento per le Politiche Antidroga. Purtroppo non si è voluto innovare la procedura e quindi non vi sarà alcuna possibilità di approfondire quanto contenuto nello studio. È un vero peccato perché proprio il Ministro Riccardi, nel presentare il documento, aveva ritenuto "doveroso precisare" che non intendeva sottrarsi al "dibattito sulla legalizzazione delle droghe leggere, che si è riavviato proprio in questi giorni sulla stampa" poiché "per la sua estrema delicatezza e le sue molteplici e rilevantissime implicazioni, richiede di essere affrontato nelle competenti sedi istituzionali, con i tempi necessari a un confronto ricco e articolato".

Siamo quindi pronti a preparare una mozione per la ripresa dei lavori in Senato affinché si possa finalmente dibattere tanto pubblicamente quanto ufficialmente, del tema della legalizzazione della cannabis, nel frattempo però occorre capire quale sia il problema che, a oggi, non ha fatto convocare al Ministro Riccardi la VI Conferenza Nazionale sulle Droghe, anche quello potrebbe essere un altro momento di dibattito pubblico e formale.

© 2012 Partito Radicale. Tutti i diritti riservati



SEGUICI
SU
FACEBOOK

Sostieni le nostre iniziative con almeno 1 € - Inserisci l'importo » €

Nota sui commenti: i commenti lasciati dagli utenti del sito non vengono ne' censurati ne' verificati in base al contenuto. I commenti con link non vengono pubblicati. Per i commenti si utilizza la piattaforma Diqsus che memorizza sui suoi server tutti i dati degli utenti, compreso l'indirizzo IP in caso di eventuali segnalazioni per abusi o violazioni di legge. Tutti possono lasciare commenti, quindi non c'e' alcuna verifica sull'appartenenza degli utenti al partito o al movimento Radicale.