Prenota per il Congresso

InformeRAI sulle droghe e il proibizionismo

logo Informerai

Condividi sulla tua bacheca

Reclama il tuo diritto all'informazione sulle droghe e il proibizionismo!

La Rai ha l'obbligo per legge di fornire un'informazione completa ed imparziale, e l'AgCom è l'istituzione che deve vigilare e ordinare alla Rai di svolgere il servizio pubblico al quale abbiamo diritto. Come avviare la procedura di denuncia all'AgCom?
Compila questo modulo e in pochi secondi avrai inviato la tua.

Avendo letto l'informativa sul trattamento dei dati personali

CAPTCHA
Questa domanda serve per verificare che tu non sia una macchina programmata per inviare pubblicità
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri visualizzati nell'immagine che vedi sopra.

Droghe e proibizionismoReclama il tuo diritto all'informazione su droghe e proibizionismo!

Ancora una volta l'informazione del servizio pubblico lascia a desiderare. Si scatena il dibattito internazionale sul fallimento del proibizionismo e sulla possibilità di una nuova legislazione sulle droghe? Per la Rai non esiste o non merita alcuna attenzione.

In Italia il mercato illegale delle droghe proibite garantisce alle mafie un giro d'affari annuo stimato in almeno 24 miliardi di Euro, coinvolgendo 250/400 mila piccoli spacciatori, 3 milioni di consumatori abituali, con oltre 800 mila persone coinvolte in procedimenti amministrativi per possesso di droga e 28 mila detenuti per violazione della legge sugli stupefacenti.

La Commissione globale per le politiche sulla droga, composta da importanti personalità del mondo politico e civile internazionale, tra cui l’ex Segretario dell’Onu Kofi Annan, il già commissario Ue Javier Solana, l’ex segretario di Stato Usa Schultz, il già presidente della Fed Paul Volcker, il Nobel per la letteratura Vargas Llosa, il premier greco George Papandreu e i quattro ex presidenti di Messico, Brasile, Colombia e Svizzera, nel rapporto presentato l’8 giugno a New York hanno denunciato il fallimento delle politiche proibizioniste e ha invitato l’Onu e i Governi nazionali a cambiare la strategia della war on drugs. Ma quanto ne sai di tutto questo? Quanto ne sai dei benefici che trarrebbe l'economia dello stato e la lotta alle mafie dalla fine del proibizionismo sulle droghe? O dei passi che Francia e Stati Uniti stanno compiendo verso la legalizzazione dell'uso terapeutico della cannabis?

Se sei un telespettatore Rai, probabilmente non ne sai nulla! Allora denuncia la Rai per questa informazione che ti nega!

Chiedi con noi all'autorità garante delle comunicazioni, l'Agcom, che la Rai finalmente apra un dibattito pubblico sulle politiche in materia droga, compresa l'alternativa antiproibizionista!


Leggi il testo completo della denuncia sulle droghe e sul proibizionismo »

 

Vai alla pagina con tutte le denunce InformeRai tematiche (debito pubblico, giustizia e carceri, Unione Europa, etc...) e per quella generale