Dalle associazioni

Tutino – Orfini batta un colpo.

Dichiarazione Di Davide Tutino, Vicepresidente del Consiglio del Municipio7, Radicale eletto nella Lista Civica Marino Accogliamo con favore l’iniziativa giudiziaria di Daniele Frongia, Presidente della Commissione Capitolina Speciale per la Riforma e Razionalizzazione della Spesa. Egli denuncia, dal versante dei 5 Stelle, ciò che da subito, come Lista Civica Marino, abbiamo denunciato. Una imbarazzante ma non imbarazzata maggioranza, composta da una parte del Partito Democratico e da...

SANTAROSSA (RADICALI): MAIS OGM, LA PAROLA ALLA SCIENZA

Audio/video: Interviste

Iscrizione a Radicali Italiani

Con riferimento al dibattito congressuale del 10 gennaio scorso, in seguito a valutazioni politiche e personali, la Segretaria Carmen Sorrentino e la Tesoriera Margherita Vergani si sono iscritte a Radicali Italiani come segno di fiducia nei confronti della dirigenza di RI, ma soprattutto di dialogo costruttivo e rispettoso della comune storia radicale. Seguirà una comunicazione ufficiale e politica agli organi di RI.

Gorizia – Michele Migliori riconfermato segretario

Gorizia 7 febbraio 2015 L’assemblea dei soci dell’Associazione Radicale Trasparenza è Partecipazione ha confermato il direttivo uscente: Michele Migliori segretario, Lorenzo Cenni tesoriere e Pietro Pipi presidente. La mozione approvata: L’Associazione Radicale “Trasparenza è Partecipazione” di Gorizia, riunita in assemblea annuale dei soci, ribadendo il proprio sostegno nei confronti di Rita Bernardini, Valerio Federico e Riccardo Magi, eletti rispettivamente segretario, tesoriere...

Ogm vietati, se l`Italia rinuncia alla scienza

Data: Sabato, 7 February, 2015Testo: Un agricoltore friulano, Giorgio Fidenato, da tempo sta portando avanti una battaglia: vuole coltivare una varietà di mais ogm, il Mon 810, resistente ad alcune specie di lepidotterei (ma anche coleotteri e ditteli), tra cui la piralide, un insetto minatore. Questo insetto minatore danneggia seriamente il mais, perché scava delle gallerie nelle pannocchie. Questa varietà è usata da vent`anni in molte parti del mondo e funziona: non fa male, come...

Carceri sovraffollate. I dubbi dei Radicali

Data: Sabato, 7 February, 2015Testo: «Normativa inoperante nei fatti» PORDENONE - I Radicali italiani intervengono sul sovraffollamento delle carceri dopo la notizia del ricorso europeo vinto da un detenuto pordenone. Lo fanno con la segretaria nazionale Rita Bernardini, che definisce «una truffa la legge sui rimedi risarcitori» e Stefano Santarossa, membro del comitato nazionale dei radicali. «La Corte di Strasburgo minacciava gravi sanzioni pecuniarie verso l'Italia - afferma...

Un ricordo di Paolo Ravasin, di Bruno Martellone

Oggi non sono riuscito a pensare ad altro. Ho detto a Carmen che avrei scritto qualcosa, ma non è facile. Paolo Ravasin è morto l’8 febbraio 2014 di SLA. Domenica sarà passato già un anno. Il tempo vola, ci siamo detti oggi con Filomena Gallo. Il fatto è che lui è ancora con noi, suoi compagni di VenetoRadicale. Tutti noi abbiamo un ricordo di Paolo. Più di tutti Alberto, suo fratello e nostro compagno. Subito dopo Raffaele Ferraro, che e stato il primo suo compagno di lotta radicale.Anch’io...

La cella è piena: pena scontata

Data: Venerdì, 6 February, 2015Testo: IL CASO Il giudice di sorveglianza evita il ricorso alla Corte europea per «carcerazione inumana e degradante» Stipato in una cella con spazi ridottissimi, meno di tre metri quadrati per ogni detenuto. Flavio Celotto, 42 anni di Prata, in carcere a Belluno, dove sta espiando una pena per bancarotta semplice e uso indebito di carta di credito, non ha dovuto rivolgersi alla Corte europea dei diritti dell’uomo per denunciare di essere stato “...
Data: Venerdì, 6 February, 2015Testo: PORDENONE - Il caso accaduto a Belluno è senza dubbio emblematico anche per il Castello di Pordenone, dove da anni, oramai, le celle sono sovraffollate e le lamentele dei detenuti sono costanti. Non solo. Le numerose visite che sono state fatte dai Radicali o da altri parlamentari, hanno sempre evidenziato una presenza di detenuti che - quando va bene - sono almeno superiori del 30 per cento. Come dire che con le nuove disposizioni che hanno...

Erano in troppi nella cella. Sconto di pena al detenuto

Data: Venerdì, 6 February, 2015Testo: Stipato in una cella con spazi ridottissimi, meno di tre metri quadrati per ogni detenuto. Flavio Celotto, 42 anni di Prata, in carcere a Belluno, dove sta espiando una pena per bancarotta semplice e uso indebito di carta di credito, non ha dovuto rivolgersi alla Corte europea dei diritti dell’uomo per denunciare di essere stato “sottoposto a un trattamento inumano e degradante”. Il risarcimento lo ha ottenuto dal magistrato di sorveglianza di...