Ai ladri piacciono i Radicali Rubato il gazebo di Cordusio

Dalla Rassegna stampa

La notte scorsa è stato smontato e rubato un gazebo dei Radicali allestito perla raccolta delle firme su cinque delibere di iniziativa popolare. Il tendone era in piazza Cordusio e ieri mattina, quando i sostenitori del referendum si sono presentati al gazebo, non hanno trovato più nulla. Non solo, i ladri, come denunciato alla Digos, si sono pure portati via il materiale informativo e i moduli per la raccolta delle sottoscrizioni. Tra i progetti promossi dai Radicali ci sono la prostituzione autogestita, con tanto di partita iva da parte delle escort e scontrino fiscale ai clienti, e la stanza del buco per i tossicodipendenti, con l'obbiettivo di garantire norme igieniche ed evitare lo scambio di siringhe. I radicali promuovono anche il testamento biologico e il registro dei malati tumorali, la contabilizzazioni dei beni pubblici e la salvaguardia del paesaggio. La raccolta di firme era stata avviata da Emma Bonino e Marco Cappato ed ora erano in pista i giovani radicali a proseguire la campagna pro delibera.

© 2012 Il Giornale - ed. Milano. Tutti i diritti riservati

SEGUICI
SU
FACEBOOK

Sostieni i Radicali Italiani con almeno 1 € - Inserisci l'importo » €

Ti potrebbe interessare anche:

Il messaggio di Marco Cappato per l’invito all’appuntamento del 29 agosto: All'attenzione dei consiglieri che ci hanno risposto manifestando interesse per la lista civica Care Consigliere e cari Consiglieri, come alcuni di voi già sanno, l'impegno che stiamo portando avanti (assieme a Edoardo Croci...
Dichiarazione di Claudio Barazzetta, Segretario dell'associazione Enzo Tortora - Radicali Milano, Marco Cappato, Consigliere radicale presidente del Gruppo Radicale-federalista europeo al Comune di Milano, Valerio Federico, Tesoriere di Radicali italiani: Anche se nessuno te lo dice, il 28...
I Radicali Marco Cappato, Yuri Guaiana e Valerio Federico hanno reso noti e pubblicati sul sito http://www.milanoradicale.it/ i dati, ottenuti tramite procedura di accesso agli atti, relativi ai 9 Consigli di Zona milanesi.Mediamente ciascun Consiglio di Zona nel 2013 ècostato 525 mila euro circa (...