PER CONGRESSO PARTITO RADICALE

Bordin line

Dalla Rassegna stampa

Difficilmente, purtroppo, la rimozione del segreto di stato illuminerà moventi e responsabili della strage di Bologna. Del resto in trent'anni non è ancora ben chiaro se e quanto siano significativi a questo preciso scopo i documenti coperti nei quali l'indagine si è imbattuta. In ogni caso la recente approvazione di nuove norme relative al segreto dovrebbe offrire le garanzie necessarie. A prescindere dalle polemiche sulla sentenza della strage del 1980, la legge di riforma dei servizi appena votata mostra uno sforzo di allineamento a modelli più moderni e democratici. Un segnale era già arrivato qualche settimana fa con la presentazione pubblica di un "Dizionario dell'intelligence" preparato dai servizi stessi per mettere a fuoco e pubblicizzare i parametri di una politica per la sicurezza. Iniziativa di stampo anglosassone voluta dal neo sottosegretario con delega De Gennaro. L'impressione è che si voglia voltare pagina rispetto agli ultimi quarant'anni iniziati con "l'agente Z" e finiti, si spera, con "l'agente Betulla". È difficile essere ottimisti, vista l'esperienza, ma il tentativo va segnalato.

© 2012 Il Foglio. Tutti i diritti riservati

SEGUICI
SU
FACEBOOK

Sostieni i Radicali Italiani con almeno 1 € - Inserisci l'importo » €

Ti potrebbe interessare anche:

"Cari Presidente Mattarella e Papa Bergoglio, voi paventate l'esplosione della terza guerra mondiale, non vi rendete conto però che non ci sarà la nuova guerra mondiale ma il nuovo Olocausto. Ne parlavamo insieme ai premi Nobel nella campagna contro lo sterminio per fame sostenuta dal Presidente...
Dichiarazione di Marco Cappato, Radicale, Tesoriere dell'Assocaizione Luca Coscioni:"La sentenza della Corte di Strasburgo non rappresenta in alcun modo una presa di posizione sullo "status dell'embrione", come vorrebbe far credere l'Onorevole Binetti, e meno che mai attribuisce una generica...
Dichiarazione di Filomena Gallo, avvocato, Segretario dell'associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica: Oggi è stata emessa dalla Corte Edu la decisione sul caso Parrillo c/Italia, riguardante la possibilità di disporre degli embrioni di sua proprietà che dal 2001 sono...