Karadzic assolto dall'accusa di genocidio

Dalla Rassegna stampa

Radovan Karadzic, l'ex leader politico dei serbi di Bosnia sotto processo al Tribunale penale internazionale dell'Aja (Tpi), è stato assolto da una delle accuse di genocidio che pendono sul suo capo, ma restano in piedi le altre dieci accuse per le quali viene giudicato, a cominciare dal genocidio di Srebrenica del luglio 1995. I giudici dell'Aja hanno stabilito che non vi sono prove sufficienti a dimostrare che una serie di uccisioni compiute nel 1992 dalle forze serbo-bosniache in alcune municipalità bosniache furono messe in atto con l'intento di compiere un genocidio. Per Karadzíc,la difesa aveva chiesto l'11 giugno scorso l'assoluzione completa.

© 2012 Il Tempo. Tutti i diritti riservati

SEGUICI
SU
FACEBOOK

Sostieni i Radicali Italiani con almeno 1 € - Inserisci l'importo » €

Ti potrebbe interessare anche:

Nonostante l’articolo 23 della legge del 5 febbraio 1992 preveda una multa e la chiusura da uno a sei mesi dell’esercizio pubblico che discrimini una persona con disabilità, le spiagge a norma (il decreto ministeriale 236/1989 ne definisce le caratteristiche di accessibilità) sono ben poche in...
Pubblichiamo una utile guida realizzata da Massimiliano Iervolino per poter presentare le denunce alla Commissione europea relativamente a violazioni del diritto comunitario da parte dell'Italia. Segue l'introduzione a firma dell'autore.Questo breve report ha l’arduo compito di fornire ai militanti...
Le associazioni "Idee per Torino" e "Adelaide Aglietta" lanciano un flash mob a Torino per sabato 17 gennaio alle ore 12 in Piazza Castello, di fronte a Palazzo Madama, per chiedere alla comunità internazionale di intervenire in Nigeria per fermare il massacro di civili....