Notizie dalle associazioni

Divorzio breve, Ferranti: Decideranno i presidenti, ma io lo rimetto all’ordine del giorno

Il presidente della commissione Giustizia accelera: Non c’è stato nessuno scippo “Noi rimetteremo all’ordine del giorno il divorzio breve dalla prossima settimana. Poi ci adegueremo a quello che decideranno i presidenti di Camera e Senato. Se ci diranno di aspettare, lo faremo, senza iniziare gare, bracci di ferro e cose simili”. leggi tutto

Carceri. Senatori della Lega occupano gli uffici di Grasso

Protestano per ripresa esame aula dl svuotacarceriI senatori della Lega Nord hanno occupato gli uffici del presidente Grasso a Palazzo a Madama. I leghisti protestano contro la ripresa in aula dell’esame del decreto svuotacarceri, che prevede anche la cancellazione del reato di immigrazione clandestina. (Fonte: Ansa) http://www.corriere.it/politica/14_gennaio_16/senatori-lega-occupano-uffici-grasso-6e149376-7e8d-11e3-a051-6ffe94d9e387.shtml

Lucera (Fg): detenuto di 38 anni si impicca in cella di isolamento

OSSERVATORIO PERMANENTE SULLE MORTI IN CARCERERadicali Italiani, Associazione “Il Detenuto Ignoto”, Associazione “Antigone”Associazione A “Buon Diritto”, Redazione “Radiocarcere”, Redazione“Ristretti Orizzonti” Lucera (Fg): detenuto di 38 anni si impicca in cella di isolamentoDa inizio anno è il terzo suicidio in cella, nel 2013 si sono tolti la vita 49 detenuti Alberico Di Noia, originario di Zapponeta (Fg), ieri mattina si è tolto la vita impiccandosi in una cella di isolamento del carcere di...

Trasmissione Radio Radicale. D.lgs su filiazione e affido condiviso, con Paniz, Maglietta, Castelli

Bye bye Giovanardi

Esiste una richiesta globale di riforma delle politiche sugli stupefacenti; risulta evidente dalla massa di articoli che escono quotidianamente in tutte le lingue, meno si nota in paesi, come l’ Italia, dove il dibattito pubblico è tenuto sopito e indirizzato da una asfittica mancanza di democrazia e di libertà dell’informazione.Quanto desiderio, quanto bisogno ci sia di questo dibattito, lo ha dimostrato il crescente brusio della stampa e della rete prima, e della televisione poi; sono bastati...

Trasmissione su Radio Radicale: figli naturali e legittimi, decreto legislativo del Governo.

Più divorziati e meno interesse

Care e cari internauti divorzisti e divorziati, ci lasciamo così, con un 2013 che ci ricorda l'Istat essere fatto da sempre più divorziati e separati, e meno interesse da parte della politica e delle istituzioni. Dalla fine della scorsa legislatura, dopo la bocciatura del referendum sul divorzio breve, nessuna novità sul fronte parlamentare: urgenze più urgenti mettono la sordina al fatto di cronaca, e non lascia sgomenti politici e burocrati che dal 2001 al 2011 il numero di separati...

Mala tempora (Tempi maligni)

VIETATOI giornalisti, si sa, scrivono per lavoro e non per passione, così non si si potrà mai sapere se un brutto articolo sia frutto di una idiozia congenita o della difficoltà di inventarsi un cervello che non si ha. La premessa è d'obbligo per parlare di un articolo uscito ieri su Tempi, a firma Alfredo Mantovano, dal titolo: "Uruguay? No grazie. L’idea della cannabis di Stato è uno sballo solo per chi è rimasto agli anni Settanta".I bersagli dell'attacco sono le dichiarazioni della Ministro...

Bonino antiproibizionista? Niente di stupefacente

  Sono molti gli ostacoli con i quali la nuova legge sulla cannabis, approvata il 10 dicembre in via definitiva dal Senato dell’Uruguay, dovrà confrontarsi. Mujica, Presidente dell’Uruguay, che ha promosso nel suo paese una legalizzazione innovativa del commercio e del consumo di cannabis, con l’intento dichiarato di contrastare la criminalità organizzata, ha il suo daffare in questi giorni, per rispondere alla valanga di critiche e minacce che l’ONU per prima, seguita da tutti i...

25 dicembre 2013 Marcia di Natale per l’Amnistia, la Giustizia, la Libertà

Dopo il Messaggio alle camere del Presidente della Repubblica Napolitano, dopo quanto affermato dalla Corte Costituzionale nelle motivazioni di una sua recente sentenza, non ci sono più alibi per non fare ciò che è obbligo fare, se vogliamo che il nostro Paese interrompa la flagranza criminale in cui si trova da troppo tempo per le condizioni inumane e degradanti nelle nostre carceri e per le condizioni della nostra Giustizia, massacrata dall’insopportabile zavorra della sua decennale...