Caldo: Zamparutti, Governo adotta misure insufficienti

Elisabetta Zamparutti, deputata radicale in Commissione Ambiente, in merito alle misure promosse dal Governo a fronte dell’ondata di caldo che sta colpendo il nostro paese ha dichiarato:
 
“Trovo insufficiente la predisposizione di un numero verde da parte del Ministro Fazio come unica risposta del Governo a fronte dell’ondata di caldo che sta colpendo il nostro paese.”
 
La parlamentare radicale ha proseguito: “A parte il fatto che la prevenzione sanitaria non può esaurirsi in un numero verde, mancano completamente misure volte a fare diminuire la presenza di ozono nell’aria come ad esempio il blocco o l’interruzione di impianti industriali più inquinanti o limitazioni al traffico stradale, pure previste da apposite decisioni comunitarie. Mentre il caldo chiede misure urgenti per ridurre le emissioni dei precursori dell’ozono il Ministro dell’Ambiente si limita ad annunciare un disegno di legge, senza che, a distanza di una settimana vi sia traccia del testo e soprattutto tempi stretti per la sua adozione.”
 
Intanto per oggi in certe zone di Roma (zona orientale vicino al GRA fra la via Tiburtina e la via Prenestina) i livelli previsti di Pm10 potrebbero raggiungere i 100 µg/m3 (pari a due volte il valore limite). Più a est in Provincia di Roma si prevedono oltre 150 µg/m3(3 volte oltre il limite).(cfr pagina 7 in
 
E. Zamparutti ha poi concluso: “Il caldo è una cosa seri, nel 2003, quando ci fu una straordinaria ondata di caldo, l’Istituto Superiore di Sanità accertò 34.071 anziani morti.”
 

© 2010 Partito Radicale. Tutti i diritti riservati

Elisabetta Zamparutti

POST COLLEGATI

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA