L’Arpab e la sede di Matera

Rispetto alla realtà dell’agenzia regionale per l’ambiente, aggiungiamo qualche informazione utile. L’Arpab paga, per l’affitto della sede di Matera, ventiduemila euro al mese al signor Castellano, a cui vanno aggiunti altri sessantamila euro all’anno per la manutenzione ordinaria, versati allo stesso Castellano. Totale 324000 euro all’anno, che per sei anni(la durata del contratto) fanno 1.944.000 euro. L’affitto per Matera è decisamente fuori mercato.

A Matera, Castellano significa Semataf, una società che gestisce un impianto per il trattamento di rifiuti pericolosi. Nell’oggetto sociale della Semataf, così come risultante dalla lettura della visura camerale storica, leggiamo quanto segue: “la società ha quale oggetto sociale la costruzione e gestione, in conto proprio e/o di terzi, di sistemi per la depurazione dei reflui industriali e per lo stoccaggio, il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti in genere, ivi inclusi i rifiuti industriali, ospedalieri, urbani e di ogni altra tipologia e provenienza.” (Vedi video su Fai Notizia)

POST COLLEGATI

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA