Manovra: Staderini, si inventano un attacco contro Chiesa per meglio occultare privilegi Vaticano. Chiediamo solo che paghino le tasse e riducano 8 per mille

Mi complimento con l’Avvenire per lo scoop di oggi: lo confesso, i mandanti del grande complotto masso-pluto-radicale contro i privilegi fiscali del Vaticano siamo il sottoscritto, in qualità di piccolo maestro, e il gran maestro della Massoneria. Caro direttore, vi siete però dimenticati gli altri membri del clan: gatto Silvestro, Gargamella, lupo Ezechiele e la regina di Biancaneve.

Bello anche il retroscena, con il d-day individuato nel 19 agosto. Peccato che tutto sia cominciato il 12 agosto, quando le agenzie stampa ripresero la mia intervista a Radio Radicale in cui proponevo a Tremonti il dimezzamento dell’otto per mille e il superamento delle esenzioni su Ici e Ires.

Si inventano un attacco contro la Chiesa per meglio occultare l’assalto al denaro dei contribuenti.

La verità è che tanti italiani, cattolici compresi, sono stanchi di tutto quel potere e denaro che rende meno libero lo Stato ma anche la stessa comunità religiosa.

Non vogliamo tagliare i fondi a parrocchie e Caritas ma solo far pagare le tasse a tutte le attività commerciali degli enti religiosi.

Se questo significa essere nemici della Chiesa, allora lo era anche San Francesco.  

Sarà un caso, ma nessun Papa ha mai scelto di chiamarsi con il suo nome.

Dichiarazione di Mario Staderini, Segretario di Radicali Italiani.

L’articolo di Avvenire »

© 2011 Partito Radicale. Tutti i diritti riservati

Mario Staderini

POST COLLEGATI

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA