IMU, Perduca: leghisti ‘disubbidiscano’ pure ma si autodenuncino, li visiteremo volentieri in carcere

Dichiarazione del Senatore Radicale Marco Perduca: 

“Prima che parta questa grande mobilitazione di protesta della Lega (ma quante ne hanno ancora in serbo?) mi permetto di ricordare agli amici leghisti, e anche a quei pochi italiani che magari potranno leggere questa dichiarazione, che una buona parte dei loro eletti in questa XVI legislatura è composta da amministratori locali – ed essendo tutti meritoriamente sempre presenti in aula non si capisce come possano corrispondere alle esigenze dei loro territori se sempre inchiodati alla poltrona a Roma ladrona – e che occorrerebbe rendere nota questa loro disubbidienza alle recenti delibere della Consulta.

Per quanto rigurada invece l’obiezione fiscale che minacciano, ma ormai le minacce della Lega ci hanno un po’ abituato al solito rumoro per nulla (salvo la diretta a reti unificate), se veramente dovessere seguire tutti i crismi delle disubbidienze civili dovrebbero, come giustamente ricorda il blogger Alessandro Capriccioli dal suo metilparaben, anticipare le proprie azioni con formali e pubbliche autodenunce alla autorità competenti colla speranza che queste applichino prontamente le previste sanzioni.

Certo della serietà della lotta leghista spero quindi di poter visitare presto nelle patrie galere qualche collega senatore che si è assunto tutte le responsabilità di disubbidire a una legge ritenuta ingiusta.

© 2011 Partito Radicale. Tutti i diritti riservati

Marco Perduca

POST COLLEGATI

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA