Liberalizzazioni. Consenso bipartisan per abolizione monopolio SIAE. Presto emendamento vincolante per asta frequenze

Roma, 8 febbraio 2012

 
Si è svolta oggi al Senato la conferenza stampa #liberalizziamoilfuturo che ha visto la partecipazione di una schieramento trasversale di parlamentari tra cui Donatella Poretti (Radicali), Lucio Malan (PDL) , Felice Belisario (IDV), Beppe Giulietti (Misto) e Vincenzo Vita (PD).
 
Molte le proposte di emendamento presentato per affrontare gli ostacoli all’innovazione e lo sviluppo del mercato digitale in Italia. Consenso unanime dei parlamentari partecipanti su gran parte delle proposte a partire da quella dell’abolizione del monopolio SIAE. Parole forti sono arrivate su questo fronte proprio nel giorno in cui la Camera, annuncia Giulietti in conferenza stampa, ha deciso di aprire una commissione di inchiesta sull’ente gestore dei diritti d’autore. Anche Malan (PDL) si è espresso in maniera molto netta su questo punto, affermando che bisogna approfittare dell’apertura del governo su questo tema.
La maggior parte dei parlamentari si è dimostrata d’accordo sulla necessità di presentare un emendamento vincolante per obbligare il Governo ad annullare da subito il beauty contest e bandire un’asta che privilegi usi innovativi delle frequenze nel settore Internet e delle telecomunicazioni, ma anche forme di azionariato diffuso. 
 
Tra le altre norme discusse questa mattina, e che saranno depositate da uno schieramento trasversale di parlamentari, una delega al governo per la riforma del diritto d’autore nel rispetto dei diritti degli utenti, l’abolizione del bollino SIAE, l’obbligo di apertura dei dati pubblici anche per uso commerciale per favorire imprese innovative, l’abbattimento delle tasse ai piccoli imprenditori del settore della banda larga, l’apertura degli archivi digitali delle biblioteche e la liberalizzazione degli sconti sui libri (quest’ultima norma raccoglie però il sostegno della sola senatrice radicale Poretti) e l’abbattimento dell’IVA sugli ebook.
Durante la conferenza stampa sono state presentate: una riforma dell’istituto della class action, norme che vietano finestre di distribuzione e accordi sulla diffusione dei contenuti troppo vincolanti, il libero utilizzo delle frequenze su suolo privato e la preferenza del Software Libero nella pubblica amministrazione. 
 
L’evento è stato promosso da Agorà Digitale, Articolo 21, Associazione Italiana Internet Provider, Associazione Italiana per l’Open Government, Assoprovider, Altroconsumo, Istituto per le Politiche dell’Innovazione, Libertiamo, Stati Generali dell’Innovazione e lo Studio Legale Sarzana. 
 
A questo indirizzo è possibile scaricare il kit stampa e la bozza del pacchetto delle proposte presentate: http://www.agoradigitale.org/sites/default/files/liberalizziamoilfuturo-proposteemendamentialdlliberalizzazioni.pdf
 
A questo indirizzo potete trovare la versione definitiva degli emendamenti presentati: http://www.agoradigitale.org/sites/default/files/emendamenti-liberalizzazioni-internet.pdf
 
 

Riascolta il podcast della conferenza stampa all’indirizzo http://www.radioradicale.it/scheda/345317/liberalizziamoilfuturo 

 

Per ulteriori informazioni info@agoradigitale.org oppure 0668979271
 

Allegato Dimensione
emendamenti-liberalizzazioni-internet.pdf 138.75 KB
http://www.agoradigitale.org/liberalizzazioni-consenso-bipartisan-abolizione-monopolio-siae-presto-emendamento-vincolante-asta-fr

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA