E.R.A. • Tremonti nel 2009: Le banche italiane si sono salvate dalla crisi perchè non parlano l’inglese.

Tremonti nel 2009:
Le banche italiane si sono salvate dalla crisi perchè non parlano l’inglese
Articolo di Economia salute e ambiente, pubblicato martedì 13 gennaio 2009 in Cile.
[El Mercurio]

Parigi – Le banche italiane si sono salvate dalla crisi dei crediti ipotecari di rischio statunitensi, i “subprime”, perchè parlano poco inglese, ha affermato il ministro italiano dell’economia Giulio Tremonti in una intervista pubblicata sul quotidiano francese Les Echos.

“Le nostre banche hanno sofferto poco la crisi dei subprime. Sono poche quelle in cui si parla inglese! La loro esposizione agli agenti tossici è stata, di conseguenza, molto limitata. Oggi i nostri banchieri non ci chiedono neppure di andare in loro soccorso”, ha affermato Tremonti in riferimento alla crisi esplosa nell’estate del 2007.

In relazione alla situazione attuale e agli strumenti per risolverla, Tremonti ha affermato che il G8, di cui l’Italia ha appena assunto la presidenza e di cui fanno parte Germania, Canada, Stati Uniti, Francia, Gran Bretagna e Russia, “non è più rappresentativo del mondo in cui viviamo”.

Secondo Tremonti, neanche il G20 è perfetto perchè non conta tra i suoi membri paesi come la Spagna. “Come si giustifica l’assenza di Egitto e Spagna in questo nuovo gruppo di paesi? È anche difficile dire che l’Arabia Saudita rappresenti il mondo arabo”, ha affermato Tremonti, esprimendo la sua disponibilità ad accettare “qualsiasi soluzione che possa portare ad ampliare il G8″.


http://www.democrazialinguistica.it/forum/viewtopic.php?t=6845&p=10144#p10144

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA