La piazzetta Pasolini: scippati offesi e denigrati

Dopo più di due anni dalla presentazione della nostra iniziativa “Una via Per Pasolini”, dopo aver promosso una petizione sul tema e aver raccolto un migliaio di adesioni dai cittadini sul Web, ma anche per strada con i banchetti radicali, finalmente, la città di Bologna ha una piazza dedicata al poeta e regista bolognese. Ma alla cerimonia dell’intitolazione della piazza e dello scoprimento della targa, l’Amministrazione Comunale ha fatto completamente propria l’iniziativa: noi radicali non siamo stati invitati all’evento, ne siamo venuti a conoscenza solamente perché taggati su FB; e nel discorso tenuto dall’assessore alla Cultura Dr. Ronchi, nemmeno una parola di riconoscenza per quanto fatto dalla ns. Associazione. Una scorrettezza così plateale non si poteva lasciar passare: alla fine della cerimonia, dopo gli applausi e le foto di rito, io e Arcangelo Macedonio siamo andati incontro all’assessore e lo abbiamo ringraziato vivamente del trattamento riservatoci, ci siamo congratulati per come vengono mantenute le promesse, quella dell’invito , peraltro fatta solo poche settimane fa, e lo abbiamo fatto a voce alta e davanti a tutti gli invitati, increduli, che non riuscivano a capire cosa stesse succedendo. Preso alla sprovvista, e visibilmente turbato, il nostro Assessore, con voce ancora più pressante , (evidentemente non voleva essere da […]

http://www.radicalibologna.it/wordpress/2012/12/12/1571/
.

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA