Valerio Federico, Tesoriere

Biografia di Valerio Federico, Tesoriere di Radicali italiani

Nasce a Varese il 10 febbraio del 1967 e cresce a Ispra, nel varesotto. Si trasferisce a Milano nel 1987. Di padre calabrese e mamma milanese, ha moglie pugliese.

Valerio Federico

Iscritto al Partito Radicale dal 1993, muove i primi passi in ambiente radicale come Membro del Comitato Nazionale di Radicali Italiani dal novembre 2003. Intraprende presto un’iniziativa nonviolenta con Rita Bernardini: un digiuno di 10 giorni per denunciare il silenzio mediatico seguito a un Congresso dell’Associazione Luca Coscioni. Dal gennaio 2005 assume la carica di Consigliere Generale dell’Associazione Coscioni e, ancora nel 2005, in novembre, viene eletto segretario nell’Associazione territoriale milanese “Enzo Tortora Radicali Milano”. Da segretario, insieme ai compagni dell’Associazione, conduce tra le altre la battaglia per l’Anagrafe Pubblica degli Eletti e dei Nominati al Comune di Milano ottenendo il voto favorevole del Consiglio comunale e idea e realizza l’iniziativa SOS Pillola del Giorno Dopo. Passa il testimone della segreteria nel 2009. Intanto dal maggio 2007 all’ottobre 2010 costituisce la Cellula Coscioni di Milano e ne diviene Coordinatore.

Il suo primo contributo in qualità di autore viene pubblicato nel volume “Federalismo e Socialismo”, l’Ornitorinco EDIZIONI, del marzo 2009. Da allora si susseguono una serie di contributi editoriali di tema economico su più canali: cura e conduce insieme a Luca Perego la rubrica mensile di Radio RadicaleGiù al Nord” a intermittenza tra settembre 2009 e dicembre 2011, ed è anche autore di numerosi approfondimenti e interviste, ancora per Radio Radicale.

Collabora alla elaborazione e redazione del saggio “‘Caso Italia e capitalismo italianodi D. Bertolini per Quaderni Radicali (luglio 2010). Contribuisce al volume “LA LOBBY DI DIO” di Ferruccio Pinotti, edito per Chiarelettere (novembre 2010). Collabora inoltre allo studio “Costituzione e crescita economica” di D. Bertolini e A. Massari edita su Quaderni Radicali nel marzo 2011.

È autore, con la giornalista Eleonora Voltolina, di un Dossier Indagine sull’applicazione della legge 194 in tutti gli ospedali della Lombardia e con Luca Perego dello studio “La Peste lombarda Un movimento ecclesiale integralista ha in mano una regione” del gennaio 2011.

Pubblica numerosi articoli e studi sulla stampa cartacea e online, su testate quali “Il Giorno”, Agenda Coscioni, ArcipelagoMilano, Notizie Radicali, “Mercato Libero” e Storiaestorici.it, tra i quali “La Peste milanese – Formigoni – CL – CdO” dell’aprile 2011, “Partitocrazia, Enti Locali, Capitalismo Inquinato – Come si articola la presenza della politica in economia”, l’indagine “L’economia della politica senza le donne” che tratta della presenza femminile nei CdA delle imprese controllate da Comune, Provincia di Milano e Regione Lombardia del maggio 2011.

I lavori “La peste lombarda” e “La peste milanese” sono stati più volte ripresi nel volume “Formigoni – Biografia non autorizzata” di L. Lipparini (Editori Internazionali Riuniti, marzo 2012). Il suo articolo “Le Fondazioni bancarie – Perché è centrale separare la politica e i partiti dalle banche?” viene proposto dal prof. Angelo Pichierri in un seminario del corso di laurea specialistica Scienze della Formazione all’Università di Torino.

Dal novembre 2011 il suo impegno politico prosegue nella Direzione di Radicali Italiani, con la dirigenza Staderini/De Lucia, restando autore prolifico. Realizza con Andrea Granata lo studio “Gli Enti locali – analisi e proposte per una riforma Radicale” nell’aprile 2012. Diviene il coordinatore di un gruppo di lavoro Enti locali per Radicali Italiani e con Andrea Granata e Alessandro Massari redige il documento “Proposte di politica Radicale per Enti locali e Regioni” nell’ottobre 2012, presentato in una conferenza stampa alla Camera dei Deputati.

Presidente dell’Associazione Radicali Genova dall’1 aprile 2012, assume i suoi primi incarichi nelle Istituzioni a seguito delle elezioni comunali milanesi dell’autunno 2011: Consigliere capogruppo per il Gruppo Radicale Federalista Europeo nella Zona 6 di Milano dal 27 settembre 2012, diviene dal 13 maggio 2013 al 17 giugno Presidente della Commissione temporanea Trasparenza e Controllo della stessa zona, e assume infine l’incarico di Presidente della Commissione “Decentramento, Municipalità e Città Metropolitana” il 6 giugno 2013.

Durante il XII Congresso degli iscritti a Radicali Italiani del novembre 2013, viene eletto a larghissima maggioranza Tesoriere, la seconda carica politica del Movimento.

Viene rieletto Tesoriere nei due Congressi successivi.

 

Facebook

Twitter

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA