Caso Giovine, dai radicali esposto ai Pm

La stampa

I radicali hanno deciso di presentare esposto alla procura della Repubblica sulla mancata votazione da parte del Consiglio regionale della decadenza di Michele Giovine condannato in via definitiva a 2 anni e otto mesi per la vicenda delle firme false.

Secondo i radicali i pm dovranno valutare l’eventuale sussistenza di estremi di reato, in particolare l’omissione di atti di ufficio, nella condotta dell’Assemblea o della giunta delle elezioni che dal 14 novembre 2013 a oggi ha «indebitamente omesso di pronunciare la decadenza di Giovine».

 

© 2014 La Stampa. Tutti i diritti riservati

POST COLLEGATI

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA