Strage di Bologna, dichiarazione di Nessuno tocchi Caino

Sergio d’Elia ed Elisabetta Zamparutti , segretario e tesoriere di Nessuno tocchi Caino, hanno così commentato la sentenza di risarcimento danni:

“Indelebile rimarrà nella storia della Repubblica l’infamia di una sentenza ingiusta che, nel colpire comodi capri espiatori, copre i veri responsabili della strage di Bologna i quali non hanno mai varcato neppure la soglia di un serio atto preliminare d’inchiesta”.

“Che i parenti delle vittime di un fatto così mostruoso si ritengano soddisfatti di una verità di regime è, dopo il danno, una beffa arrecata alle vittime stesse.

Addirittura augurarsi che le colpe, tutte da dimostrare storicamente, ricadano come una ‘macchia indelebile’ sugli eredi è l’espressione di una inciviltà giuridica oltre che di spietatezza”.

Elisabetta Zamparutti, Sergio D’Elia

POST COLLEGATI

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA