Referendum consultivi. Lunedì 16 voto consiglio comunale di Torino. Sit-in in piazza del comitato promotore

Si può abbinarli al probabile referendum confermativo delle riforme costituzionali

Nella seduta pomeridiana di lunedì 16 febbraio il Consiglio comunale di Torino è chiamato a esprimersi sui due referendum comunali “superstiti” del progetto referendario “TORINOSI’MUOVE”, quello sul road pricing e quello contro il consumo di suolo.

Lo stesso giorno, a partire dalle ore 16, il Comitato promotore dei referendum tiene un sit-in in Piazza Palazzo di Città per il “SI’ AI REFERENDUM”.

 

Il segretario associazione radicale Adelaide Aglietta, Giulio Manfredi, sul tema ha dichiarato:

“Abbiamo verificato che l’abbinamento dei referendum comunali con le elezioni comunani del prossimo anno è espressamente vietato dal Testo Unico sugli enti locali”.

“E allora rilanciamo: quasi sicuramente si terrà il referendum confermativo sulle riforme costituzionali appena approvate dal Parlamento. Il Consiglio Comunale di domani puo’ decidere l’abbinamento dei due referendum comunali a tale referendum nazionale”.

“Comunque, chiediamo ai consiglieri comunali di permettere ai cittadini torinesi di esprimersi su due questioni poco conosciute ma che hanno ricadute rilevanti sulla loro vita di tutti i giorni. Si fa un gran parlare di ‘distacco del Palazzo dai cittadini’; lo strumento del referendum serve a diminuire tale distacco. Lo si utilizzi; sarebbe la prima volta per la Città di Torino, non sprechiamo quest’occasione di democrazia diretta”.

Visita la pagina dell’iniziativa “Torino Sì Muove”

© 2015 Partito Radicale. Tutti i diritti riservati

Giulio Manfredi

POST COLLEGATI

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA