Roma, rifiuti. Magi e Capriccioli: ministro dell’Ambiente mandi i carabinieri per controllare gli impianti di Roma

Dichiarazione di Riccardo Magi, Consigliere Comunale a Roma e Presidente di Radicali Italiani, e di Alessandro Capriccioli, Segretario di Radicali Roma:

“Per dissipare qualsiasi dubbio sul funzionamento degli impianti di trattamento ubicati a Roma, chiediamo al Ministro dell’Ambiente di dare mandato al Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri al fine di ispezionare sia i macchinari di proprietà della Colari, sia quelli sotto il controllo dell’AMA. Il Comando dei Carabinieri per la tutela dell’ambiente potrà, come del resto già fece quando Giuseppe Pecoraro era Commissario, accertare la funzionalità quantitativa e qualitativa degli impianti di trattamento meccanico biologico e dei trito vagliatori al servizio della Capitale”.

“Ci auguriamo che anche il Sindaco Marino voglia appoggiare questa nostra richiesta, per mettere fine alle tante illazioni che si leggono in questi giorni. C’è da aggiungere come il Ministro Galletti non possa tirarsi fuori, visto che sull’Italia pende di già una condanna della Corte di Giustizia dell’Unione Europea e la procedura di infrazione 2011_4021 è ancora aperta. Appare evidente, quindi, il fatto che l’attuale situazione di Roma possa comportare da parte della Commissione europea l’accelerazione verso un ulteriore deferimento del nostro Paese dinanzi alla CGUE, con conseguenze economiche tutt’altro che trascurabili”.

Riccardo Magi

POST COLLEGATI

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA