Fecondazione, Gallo: decisione Corte non profila vuoto normativo

Filomena Gallo, segretario dell’Associazione Luca Coscioni, ha dichiarato:

“In merito alle motivazioni pubblicate oggi dalla Corte Costituzionale sulla cancellazione del divieto di accesso alla Pma per le coppie fertili portatrici di patologie genetiche, previsto dalla legge 40, occorre fare chiarezza:

  1. Non si profila nessun vuoto normativo;
  2. Dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della sentenza le coppie fertili affette o portatrici di malattia genetica potranno accedere alle tecniche di procreazione medicalmente assistita per poter accedere a indagini cliniche diagnostiche sull’embrione;
  3. Il legislatore aggiornerà le norme in linea con l’evoluzione tecnico-scientifica, come previsto dalla stessa legge 40;
  4. la Pgd è lecita e prevista dalla legge 40″.

© 2015 Partito Radicale. Tutti i diritti riservati

Filomena Gallo

POST COLLEGATI

Mettiti in contatto con noi

 

DIFFONDI LA CAMPAGNA